13 Maggio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 13 Maggio 2021 alle 06:53:50

Cronaca

CGIL, CISL e UIL su “caso” Villa Genusia a Ginosa


Il Palazzo di città di Ginosa

 

 

Le scriventi Organizzazioni Sindacali CGIL, CISL e UIL di Taranto prendono atto, con sollievo, della lettera dello Studio Legale Scaramella, resa in nome e per conto di Civiltà Futura Cooperativa Sociale soggetto gestore della RSA Villa Genusia di Ginosa Marina, in cui si rettifica la notizia diffusa a mezzo stampa in un comunicato a firma delle scriventi circa l’ipotesi di un possibile contagio da Covid 19 all’interno della struttura.

Nella lettera si precisa invece, che “allo stato non vi è alcun ospite o operatore positivo al Covid 19, all’interno della struttura, questo grazie alle strettissime procedure di isolamento adottate dalla struttura stessa”.

 

Le scriventi precisano altresì che l’informazione riportata sul loro comunicato era stata appresa nel corso di una riunione in video conferenza, tenutasi in data 1 Aprile alle ore 12,00, con il Prefetto e il DG della ASL di Taranto, in cui si chiedevano, inoltre, alle stesse autorità incontri urgenti al fine di approfondire in maniera inequivocabile la situazione anche in merito alla disponibilità di DPI.

 

L’attività resa dai sindacati, è opportuno chiarirlo, è tesa a tutelare ancora una volta il diritto alla salute dei lavoratori delle strutture in questione, e con essa alla tutela della salute degli ospiti della struttura e dei loro parenti. Diritti sicuramente preminenti rispetto a qualsivoglia interesse economico aziendale.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche