27 Ottobre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 27 Ottobre 2021 alle 17:59:00

Cronaca

Taranto in marcia contro l’inquinamento


Migliaia di tarantini stanno cominciando ad affluire sin dalle prime ore del giorno davanti all’ingresso dell’Arsenale Militare, in via Di Palma, per partecipare al grande corteo contro il decreto Salva-Ilva.

Da lì, questa mattina alle 10,30, si muoveranno per le strade del capoluogo jonico (dopo via Di Palma, via D’Aquino, fino ad arrivare in piazza della Vittoria) per dire “no” al modo in cui si sta affrontando il problema, in attesa della sentenza della Corte Costituzionale che il 9 aprile 2013 si pronuncerà sulla legittimità della Legge 231/2012.

In testa al corteo è prevista la presenza di medici in camice bianco, per testimoniare le drammatiche conseguenze dell’inquinamento che ogni anno miete vittime innocenti.

Una protesta che martedì si sposterà a Roma proprio davanti alla sede della Corte Costituzionale. 

«Non sarà un’iniziativa ambientalista, ma “cittadina” – spiega Alessandro Marescotti di Peacelink -. Con questa manifestazione vogliamo sconfiggere il pregiudizio che una parte della città non é interessata. A Taranto non viviamo un’emergenza ambientale, ma sanitaria che quindi, minacciando il diritto inalienabile alla salute, interessa tutti. Ormai la coscienza ambientalista fa parte anche delle famiglie».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche