02 Agosto 2021 - Ultimo aggiornamento il: 01 Agosto 2021 alle 22:53:00

Cronaca

La proposta di Lega Giovani Taranto: un servizio gratuito di assistenza psicologica


Lega Giovani – Provincia di Taranto, in questo momento di crisi sanitaria e, conseguentemente, sociale, ma soprattutto in vista della ripartenza, non vuole lasciare nessuno indietro. Proprio per questo motivo, dopo tante segnalazioni ricevute da parte di ragazze, ragazzi e persone adulte, è stata presentata nella giornata di ieri una richiesta specifica all’ASL Taranto inerente all’attivazione di un servizio gratuito di assistenza psicologica per coloro i quali soffrono di disturbi depressivi e di attacchi di panico. 

Claudio Aurora, Coordinatore Provinciale della Lega Giovani – Provincia di Taranto, presenta così l’iniziativa: “Abbiamo notato l’attivazione di vari servizi, spesso telefonici, per l’assistenza psicologica dovuta al Covid-19 da parte dei vari enti territoriali. Come Lega Giovani abbiamo voluto richiedere un qualcosa di molto più specifico, cioè l’attivazione immediata di un servizio telematico di assistenza psicologica completamente gratuita tramite le molteplici piattaforme (Skype, Zoom, etc) per coloro che soffrono di disturbi d’ansia, disturbi depressivi ed altri disturbi correlati, che purtroppo rappresentano le ‘malattie del XXI secolo’. Purtroppo, sotto il piano scientifico, tali disturbi sono, alle volte, sviliti, ma non dimentichiamoci delle tante persone colpite da tali patologie, spesso subdole e meschine, sempre annidate all’interno del tessuto psicologico dei giovani e meno giovani. Elemento di elevata importanza è la modalità con cui Lega Giovani – Provincia di Taranto, ha chiesto l’attivazione di questo servizio. Difatti, abbiamo specificato che il servizio di terapia dovrà essere privo di limitazioni riguardo il numero dei colloqui che gli interessati svolgeranno e, riguardo la durata dell’iniziativa, abbiamo specificato di mantenere il servizio attivo almeno fino a Settembre 2020, in modo tale da poter alleviare sia la condizione psicologica dei richiedenti del servizio, che quella economica delle famiglie per l’intero periodo estivo. Non vogliamo lasciare solo nessuno”. 

Così Marco Volpe, Coordinatore Regionale della Lega Giovani Puglia: “Tanti sono gli individui infatti che in questa condizione di instabilità individuale, sociale ed economica stanno sperimentando dei vissuti interni negativi (manifestati attraverso attacchi di panico, disturbi di ansia, disturbi depressivi ecc). Ci è apparso fondamentale, quindi, richiedere e sottolineare l’importanza di vivere un contatto terapeuta e paziente che non sia solo telefonico ma anche visivo, componenti entrambe fondamentali nella costruzione e nel consolidamento dell’alleanza terapeutica e quindi utili all’efficacia del trattamento in atto.” 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche