11 Maggio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 11 Maggio 2021 alle 21:25:15

Cronaca

Referendum, valanga di sì. Ma è tutto inutile


E’ stato tutto inutile. I tarantini hanno disertato il referendum sul futuro dell’Ilva. Alle urne solo un quinto degli aventi diritto. Un’affluenza che pone nel nulla l’esito di entrambi i quesiti referendari.

In ogni caso si è proceduto allo spoglio delle schede e questi sono i risultati finali:

1° – Volete voi cittadini di Taranto, al fine di tutelare la vostra salute nonchè la salute dei lavoratori contro l’inquinamento, proporre la chiusura dell’ ILVA?

A questo quesito hanno risposto Sì 27.506 cittadini, ossia l’81,29 dei votanti;

hanno risposto No 5.838 cittadini, ossia il 17,25 per cento dei votanti. 

Le schede bianche, nulle e contestate sono state 494.

 

2° – Volete voi cittadini di Taranto, al fine di tutelare la vostra salute e quella dei lavoratori , proporre la chiusura dell’area a caldo dell’ILVA, maggiore fonte di inquinamento, con conseguente smantellamento dei parchi minerali?

Al questo quesito hanno risposto Sì 31.335 cittadini, ossia il 92,62 per cento dei votanti;

hanno risposto No 1.792 cittadini, ossia il 5,30 per cento dei votanti.

 

Le schede bianche, nulle e contestate sono state 706.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche