13 Maggio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 13 Maggio 2021 alle 18:30:05

Cronaca

Ai domiciliari e nascondeva una pistola


Nascondeva una pistola in un cassetto: preso Fabio Murianni.

Nella serata di ieri nel corso di mirati servizi volti al ritrovamento di armi in uso alla malavita locale, i poliziotti della sezione “Falchi” della Squadra Mobile, hanno arrestato, per detenzione abusiva di arma da guerra, il 33enne tarantino già noto alle forze dell’ordine.

Gli agenti in borghese della Questura intorno alle 15 di ieri, nel corso dell’operazione eseguita in una via del centro cittadino, hanno proceduto ad una accurata perquisizione in casa del giovane che tra l’altro era in regime di detenzione domiciliare.

Nel corso del controllo i poliziotti hanno rinvenuto, in un cassetto, una pistola marca Colt calibro 9×19, con matricola limata e completa di caricatore con 13 proiettili. Dopo aver sequestrato l’arma i poliziotti diretti dal dottor Roberto Giuseppe Pititto, hanno accompagnato negli uffici della Questura il trentatreenne Fabio Murianni e dopo le formalità di rito lo hanno dichiarato in arresto. Anche nelle prossime ore gli agenti della Squadra Mobile effettueranno mirati controlli, a caccia di armi in uso alla criminalità tarantina.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche