17 Settembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 16 Settembre 2021 alle 19:50:29

Cronaca

Morgante: “Stabilizzazione infermieri precari a rischio contenzioso, presenterò un’interrogazione”


Nota del consigliere regionale Luigi Morgante.

“La stabilizzazione annunciata ed avviata del personale infermieristico in Puglia sta suscitando numerose perplessità e polemiche, come evidenziato anche dalle organizzazioni sindacali di categoria. La Regione Puglia, infatti, ha escluso dal computo dei 36 mesi per il raggiungimento del requisito della stabilizzazione, i periodi svolti attraverso incarichi a tempo determinato tramite chiamata diretta. Una previsione contraria a quanto posto in essere nella precedente stabilizzazione, e che quindi crea una possibile disparità di trattamento e una discriminazione tra lavoratori “comparabili”, con i precari della precedente stabilizzazione che si sono visti trasformare il rapporto di lavoro da determinato a tempo indeterminato. E che può determinare un contenzioso giuridico di rilevante portata, con precedenti sentenze della Corte di Giustizia dell’Unione Europea e della Corte Costituzionale che forniscono solidi elementi a supporto della tesi dei ricorrenti.
Per questo, sarebbe opportuno che la Regione Puglia e le Asl rivedessero e correggessero l’impostazione avviata, per non penalizzare, in una fase delicatissima della nostra sanità, personale di vitale importanza per il mantenimento dell’intero sistema pubblico messo a durissima prova dall’emergenza Covid-19, e garantire equità e uniformità di trattamento senza dover ricorrere alla magistratura, con ulteriori spese a carico della collettività. Presenterò sul caso specifico un’interrogazione, proprio per fare chiarezza sulle decisioni assunte e sull’iter seguito, così difforme e antitetico rispetto al recente passato”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche