Cronaca

Viticoltori di Grottaglie nel mirino di truffatori


GROTTAGLIE – Avrebbero truffato viticoltori grottagliesi. All’alba di oggi gli agenti del Commissariato di Grottaglie hanno arrestato Domenico Chirulli, 44enne di Villa Castelli, Mario Ferrara, 45enne di Napoli, Eugenio Amas, 47enne di Acireale e Monica Rota, 38enne di Vercelli.

Le indagini sono partite nell’estate del 2011 dopo alcune denunce sporte da viticoltori grottagliesi riguardo a raggiri orditi ai loro danni nella compravendita di uva per un valore di circa 215.000 euro. Tre persone provenienti da varie parti d’Italia, fingendosi acquirenti, si presentavano dai produttori di uva della zona di Grottaglie e proponevano l’immediato acquisto.

Dopo aver contrattato inviavano braccianti agricoli sia per il taglio che per il successivo trasporto dell’uva. A conclusione di questa prima fase, quando ormai tutto il prodotto era al sicuro, disattendendo gli accordi presi in precedenza, obbligavano i viticoltori ad accettare degli assegni, talvolta già precompilati e risultati poi insoluti.

Gli agenti del Commissariato di Grottaglie attraverso indagini in varie città italiane sono riusciti ad accertare che la donna è amministratore unico di un’azienda ortofrutticola con sede in Sicilia. La 38enne in qualità di titolare dell’azienda aveva il compito di emettere gli assegni utilizzati per le truffe. Ai tre uomini, invece, era affidato l’incarico di contattare gli ignari viticoltori e di proporsi per l’acquisto dell’uva.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche