26 Ottobre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 26 Ottobre 2021 alle 21:36:51

Cronaca

“Nuova Veneta, lavoratori ancora senza stipendio”


Non si ferma la protesta dei 23 addetti, tra lavoratrici e lavoratori, dipendenti della ditta appaltatrice dei servizi di pulizie civili “GNV Gruppo Nuova Veneta Global Service” presso lo stabilimento “ENI SpA – Taranto”.

Lo rende noto un comunicato congiunto diffuso da Cgil, Cisl e Uil di Taranto nel quale si ricorda «che le lavoratrici e i lavoratori dipendenti non hanno ancora percepito le competenze retributive di marzo 2013, in piena e aperta contraddizione del Ccnl Pulizie Multiservizi. Tale situazione crea notevoli incertezze tra le lavoratrici e i lavoratori, di cui parecchi di loro part-time, che devono far fronte al sostentamento dei fabbisogni delle proprie famiglie».

«Il tutto – aggiunge la nota – viene aggravato da un’affidabilità aziendale che viene a mancare. Occorre sottolineare che la società appaltatrice non è nuova a questo genere di inadempienza contrattuale, in quanto, già nei mesi scorsi si erano palesate queste difficoltà che vengono sempre scaricate sui più deboli, ovvero, sulle lavoratrici e i lavoratori. Già in presenza dei precedenti ritardi dei mesi scorsi, l’azienda aveva assunto l’impegno scritto, con un accordo del 21 marzo scorso, a corrispondere le retribuzioni ogni dieci del mese successivo a quello di maturazione. Ovviamente gli impegni sono stati disattesi e per queste ragioni i lavoratori continueranno a scioperare fino a quanto non verrà garantito il pagamento delle spettanze retributive di marzo 2013».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche