Cronaca

Ginosa, nuova domanda buoni spesa


Con Delibera di Giunta del 28 maggio 2020 sono stati approvati gli avvisi per la nuova richiesta del Buono Spesa, dell’accesso all’Emporio Solidale e per permettere agli operatori economici che avranno presentato apposita manifestazione d’interesse, di iscriversi agli elenchi pubblicati sul sito del Comune di Ginosa per l’accettazione dei ticket.

A partire dal giorno 4 giugno e sino al 15 giugno 2020 potranno fare richiesta del Buono Spesa i nuclei familiari o singoli cittadini residenti/domiciliati o senza fissa dimora presenti sul territorio comunale temporaneamente impossibilitati a soddisfare le primarie esigenze di vita a causa dello stato di emergenza sanitaria da diffusione del virus Covid-19.

La domanda potrà essere fatta compilando il modulo online presente sul sito www.ginosa.gov.it e inviando il tutto all’indirizzo e-mail ginosa.andratuttobene@gmail.com.
Per ogni informazione sono attivi i seguenti numeri: 099.8290391, 099.8290393, 099.8290232, 099.8290233, 099.8290209, 099.8290216.

Al termine della procedura istruttoria verranno stilati appositi elenchi in base ai criteri definiti negli Avvisi. I cittadini beneficiari del Buono Spesa verranno contattati dall’ufficio Servizi Sociali e dall’equipe di contrasto alla povertà per la consegna degli stessi. Il buono spesa (una tantum) erogabile arriva a un massimo di 450 euro e varia in base ai componenti della famiglia anagrafica e alla presenza di minori. Esso è valido per il solo acquisto di generi alimentari e prodotti per l’igiene personale ed è spendibile negli esercizi commerciali di Ginosa e Marina di Ginosa aderenti all’iniziativa.

Per quanto riguarda l’accesso all’Emporio Solidale sarà possibile fare domanda a partire dal 4 giugno e in quattro fasce temporali che arrivano sino al 23 luglio 2020. Coloro i quali avranno accesso all’Emporio Solidale saranno contattati dagli operatori Caritas nel rispetto della privacy e delle attuali disposizioni governative emanate in ottemperanza allo stato di emergenza sanitaria da diffusione del virus Covid-19.

<>.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche