31 Ottobre 2020 - Ultimo aggiornamento il: 31 Ottobre 2020 alle 15:37:55

Cronaca

Taranto “Città Come Cultura”, il sindaco Melucci protagonista del workshop del MAXXI


 

Il sindaco Rinaldo Melucci docente per un giorno, durante il workshop “Città Come Cultura”, progetto organizzato dal “MAXXI – Museo nazionale delle arti del XXI secolo” di Roma.

Si tratta di una piattaforma di confronto, analisi e formazione giunta alla terza edizione, che mette a fuoco il rapporto tra cultura e territori secondo la chiave dello sviluppo e della loro trasformazione grazie ai contributi di partner d’eccellenza come, oltre al Comune di Taranto e al MAXXI, la “Triennale di Milano”, il comitato “Parma Capitale della Cultura 2020”, l’Ordine degli Architetti di Bologna, PromoPA di Lucca e il Polo Museale della Basilicata e della Campania.

Una terza edizione eccezionale, a causa delle restrizioni dovute all’emergenza pandemica, ma anche stimolante per il livello dei docenti e dei temi affrontati. Il primo cittadino ionico ha tenuto una lezione sul tema “Laboratorio Taranto, la cultura cambia il clima”, all’interno dello slot dedicato a “Programmazione culturale e territori”. Uno spazio per confrontarsi su buone pratiche, politiche e progetti da sviluppare per ripartire, dal punto di vista delle istituzioni e delle amministrazioni locali, realtà a contatto con i territori e le città, in grado di ripensarli attraverso la cultura.

«Abbiamo mostrato a un parterre qualificato l’intera strategia di transizione che stiamo attuando a Taranto – le parole del sindaco Melucci –, partendo da “Taranto Capitale di Mare” e procedendo sull’asse composto da partecipazione e prossimità intese come driver culturali. Abbiamo mostrato il percorso di pianificazione culturale messo in moto, comprendente la pianificazione amministrativa ordinaria, arricchita dalle opportunità rappresentate dal green deal, dalla transizione giusta e dai fondi CIS, avendo sullo sfondo gli obiettivi di sviluppo sostenibile dell’ONU e, nello specifico, il nostro piano locale di transizione ecologica, economica ed energetica “Ecosistema Taranto”».

Un affresco stimolante di quel che Taranto è e diventerà nei prossimi anni, avendo come step intermedio il grande appuntamento dei Giochi del Mediterraneo, la cui XX edizione si terrà a Taranto, per approdare al 2030 con tutti quelli che il sindaco Melucci ha ribattezzato “test di resilienza culturale”: partecipazione al “The 100 intelligent cities challenge” della Commissione Europea, candidatura a capitale europea della cultura per il 2022, Biennale del Mediterraneo, candidatura a capitale europea dello “Smart Tourism”, inserimento dell’Isola Madre di Taranto nella “World Heritage List” dell’Unesco.

1 Commento
  1. Monica 4 mesi ago
    Reply

    Come si fa ad essere capitale dello smart turismo se non si ha un servizio navetta con gli aeroporti adeguato, prendete esempio da altre città ben collegate ed organizzate prima di parlare, provvedete alla pulizia dei litorali, non a stagione Inoltrata. I turisti girano in altre località ben organizzate già da aprile, qui non c’è neanche l’ombra di accoglienza turistica ad aprile sulle nostre coste. Troppe parole e pochi fatti concreti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche