26 Novembre 2020 - Ultimo aggiornamento il: 26 Novembre 2020 alle 06:40:39

Cronaca

Taranto Piazzale Bestat, riqualificazione in corso

lavori_bestat2
lavori_bestat2
Proseguono i lavori di riqualificazione del primo lotto di piazzale Bestat, nella porzione immediatamente adiacente alla biblioteca Acclavio, anch’essa oggetto di un intervento predisposto dall’amministrazione Melucci.
Gli operai sono al lavoro sulla pavimentazione, completamente sostituita, e sulla preventiva impermeabilizzazione, necessaria per evitare le infiltrazioni nel sottopasso. «Abbiamo risolto anche il problema delle canalizzazioni – ha spiegato l’assessore ai Lavori Pubblici Ubaldo Occhinegro –, che creavano danni alle strutture sottostanti e le cui griglie di raccolta, ammalorate e deformate, rappresentavano un pericolo per i fruitori della piazza. È in corso anche un importante intervento di risanamento strutturale del sottopasso, il problema principale tra quelli da risolvere in questo cantiere».
Oggetto di intervento sono anche i collegamenti verticali, ovvero le rampe di scale che consentono l’accesso alla piazza dal sottopasso di via Dante: saranno completamente rinnovati, con la sostituzione delle soglie.
«Con la biblioteca Acclavio completamente ristrutturata – ha commentato il sindaco Rinaldo Melucci – e il piazzale Bestat che cambia aspetto, restituiremo decoro e funzionalità a una zona nevralgica della città. Con i lavori di riqualificazione in corso anche alla masseria Solito, non lontana in linea d’aria e destinata a ospitare il “Museo degli Illustri Tarantini”, possiamo immaginare che questo asse urbano diventerà un importante centro di aggregazione culturale».

1 Commento
  1. Francesco Paolo OLIVA 5 mesi ago
    Reply

    Complimenti. ma ciò non toglie che l’Amministrazione ipocritamente non menziona mai e non risolve (come tutte le Amministrazioni che l’hanno preceduta) l’altra situazione di estremo degrado esistente da oltre quaranta anni a poche decine di metri dalla Biblioteca ovvero quella dello stabile della Beni Stabili occupato abusivamente da oltre quaranta anni in Via Plinio e che solo l’altro ieri è stato teatro dell’ennesima operazione di polizia.Quindi bisognerebbe avere più pudore evitando simili trionfalismi .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche