27 Ottobre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 27 Ottobre 2021 alle 17:59:00

Cronaca

Taranto, cresce l’attesa per il concertone

Ora é davvero tutto pronto per il concertone. Meno uno all’evento organizzato dal “Comitato Cittadini e Lavoratori Liberi e Pensanti” per domani al Parco archeologico delle mura greche.

Stamattina sono state concluse le procedure per i permessi. Gli organizzatori, tra i quali l’attore Michele Rion¬dino, hanno tenuto una conferenza stampa (un momento nella foto dello Studio R. Ingenito) di presentazione ufficiale del programma, illustrando le aree in cui sono suddivise le attività, le zone in cui potranno accedere i diversamente abili e l’area dedicata all’artigianato.

Il palco é stato montato. Diverse le installazioni già realizzate da artisti provenienti anche dall’estero. Sempre oggi é stata allestita l’area ristoro, si é tenuto un sopralluogo delle forze dell’ordine e sono iniziate le prove del sound¬check. «Insomma non ci siamo mai fermati – spiega la portavoce di “quelli dell’apecar”, Valentina Castronuovo. E’ già stata allestita anche un’area dedicata alle proiezioni. Insomma é tutto pronto». Predisposto dal Comune anche un piano del traffico ed interventi a supporto dell’evento. Non un “contro-concerto”, alternativo a quello di Roma: quello di domani a Taranto vuole essere il vero concerto del Primo Maggio. Nel giorno della festa dei lavoratori, la mattinata sarà dedicata ai dibattiti; pomeriggio e sera a musica e divertimento.

Ecco gli artisti che lo preferiscono a quello di piazza San Giovanni. Sul palco infatti: Francesco Baccini, Luca Barbarossa, Bonomo, Pier¬paolo Capovilla, Chitarre e Tamorre, Diodato, Elio Germano e le Bestie Rare, Fido Guido, Lady Coco, Leitmotiv, Luminal, Fiorella Mannoia, Nadàr Solo, Officina Zoè, Orchestra Popolare Ionica, Michele Riondino & the Revolving Bridge, Sciamano & Mosca 58, Riccardo Sinigallia, Daniele Sepe, Tarentum Clan, The Niro, Giovanni Truppi, Roy Paci, Raf. Ad aprire il concertone, alle 14, i Sud Sound System. Conducono Andrea Rivera e Valentina Petrini.

Una grande manifestazione organizzata dal Comitato, attraverso iniziative di autofinanziamento e donazioni di privati e associazione che sostengono l’evento di musica e di “lotta” per i diritti di lavoratori e cittadini. Ci sarà anche “Sud in movimento” che «è orgogliosa – si legge in una nota alla stampa di Michele Nuzzo – di aderire all’iniziativa. Attraverso questa manifestazione si vuole ribadire un un monito di vitalità nei confronti di quei politicanti che, invece di tutelare i diritti di operai e cittadini, hanno assecondano le direttive e le necessità di coloro i quali hanno tratto enormi profitti sulla pelle delle ignare vittime. Un Primo Maggio particolare e Taranto diventa capofila di una festa dei lavoratori in un luogo in cui il concetto di lavoro non è più denominatore comune di termini quali benessere e dignità, ma di malattia e ricatto».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche