25 Ottobre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 24 Ottobre 2021 alle 07:36:32

Cronaca

Si apre una voragine e precipita trattore


Fortunatamente nessuno si è fatto male. Un  trattore, rimorchio che tira i vagoni, parcheggiato davanti al capannone del reparto  Man/Ref-Afo, è caduto in una buca creata in seguito allo scoppio di una tubazione di acqua marina che raffredda il sistema degli altoforni dello stabilimento Ilva di Taranto. Il mezzo era privo di autista.
 
La voragine, profonda un metro, si è formata sulla strada che collega l’Altoforno 2 all’Altoforno 4. Dalla tubazione, secondo fonti sindacali, è uscita una gran quantità d’acqua che si è riversata sulla strada e sui binari.
 
L’azienda precisa che “il piano stradale nei pressi del capannone rifacimento carri siluro ha ceduto di circa un metro a causa dell’erosione del terreno dovuta a una perdita di acqua di mare dalle tubazioni a filo terra”.
“L’avvallamento – si aggiunge nella nota – si è verificato in coincidenza con il luogo in cui sostava un locotrattore”.
 
L’Ilva fa presente che “i servizi di manutenzione intervenuti sul posto hanno spostato il mezzo e bloccato la fuoriuscita dell’acqua. Non ci sono stati danni oltre a quelli del manto stradale”. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche