24 Ottobre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 24 Ottobre 2021 alle 20:35:00

Cronaca

Ordigno bellico sotto il Ponte Girevole


TARANTO – Era stato spostato probabilmente per agevolare l’estrazione dell’esplosivo.

Un ordigno bellico è stato trovato ieri pomeriggio durante un’operazione di polizia.

I Sommozzatori del reparto aeronavale della Guardia di Finanza di Taranto, guidati dal tenente Vincenzo Casaregola hanno rinvenuto – in località “Scesa Vasto”, nelle vicinanze del Ponte Girevole, ad una profondità di circa 2,5 metri l’ordigno di circa 90 cm di lunghezza, 40 cm di diametro e verosimilmente contenente circa 80 kg di tritolo, risalente al secondo conflitto mondiale.

La bomba è stata immediatamente sottoposto a sequestro.

Le operazioni hanno richiesto anche l’intervento del Prefetto che sta coordinando le attività per l’urgente brillamento dell’ordigno, attualmente vigilato da unità navali della Guardia di Finanza e della Capitaneria di Porto, a cura dei Sommozzatori della Marina Militare.

L’ordigno sarebbe stato ritrovato in mare da ignoti, ma in una località diversa e successivamente sarebbe stato trasportato nella zona in cui è stato ritrovato ieri.

Al via quindi le indagini per capire le ragioni dello spostamento. Ma il sospetto è che sia stato trasportato nei pressi della Scesa Vasto per poter estrarre l’esplosivo per un possibile utilizzo in attività illecite.

Il tempestivo intervento dei Finanzieri del Reparto Navale ha, tra l’altro, consentito la rapida messa in sicurezza della banchina della “Scesa Vasto” e di tutta la zona circostante, che vedrà ormeggiare, nella serata dell’8 maggio, la Nave “Cheradi”, sulla quale sarà trasportata in processione la statua del Santo Patrono, San Cataldo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche