14 Maggio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 14 Maggio 2021 alle 08:15:36

Cronaca

Tutto pronto per l’operazione “spiagge pulite”


Forse, quest’anno, i tarantini potranno evitare brutte sorprese. Sì, perché l’idea di procedere per tempo alla pulizia delle spiagge potrebbe, per una volta, garantire a turisti e semplici avventori di calcare, senza timore, le sabbie dorate caratteristiche del litorale ionico. La commissione consiliare Ecologia ed Ambiente, presieduta da Vincenzo Di Gregorio, ha comunicato che «la cooperativa L’Ancora servizi effettuerà la pulizia delle spiagge di pertinenza dell’Amministrazione comunale, secondo il seguente calendario: dal venerdì al lunedì dalle 8 alle 11 Lido Azzurro, Tramontone, Porticciolo di San Vito ed ex spiaggia “La Lampara”; dal mercoledì al sabato dalle 8 alle 11 viale del Tramonto e Lungomare Vittorio Emanuele III.

Un ottima notizia per i tarantini pronti a prendere d’assalto le spiagge (libere) della litoranea che da Ginosa Marina si snoda fino alle località balneari che si trovano nei pressi di Avetrana.

Eppure, l’intento dell’Amministrazione comunale era quello di partire ancor prima, ovvero a marzo. Almeno stando alla proposta di determina dell’Amiu, dello scorso 27 febbraio, sulla “pulizia delle spiagge del Comune di Taranto”. Scorrendo il “contratto di affidamento del servizio”, infatti, è possibile leggere che il periodo di affidamento è di tre mesi, dall’1 marzo al 3 giugno. «L’Amiu spa svolge per contratto di servizio con il Comune di Taranto le attività in oggetto in maniera stabile e continuativa. Tali attività, a causa della contrazione del personale avvenuta negli ultimi anni, sono diventate attività a carattere stagionale affidate a cooperative di tipo B eseguite dalla metà di giugno alla metà di settembre». Grazie a questo documento abbiamo scoperto che «a causa del mutamento delle condizioni climatiche locali, tali siti vengono frequentati con largo anticipo rispetto all’inizio dei servizi. Quanto sopra ha causato nella primavera dello scorso anno proteste da parte della cittadinanza e segnalazioni di disservizio da parte della committenza».

Motivo per il quale si è scelto di bruciare i tempi affidando «alla cooperativa Ancora service il servizio di pulizia delle spiagge pubbliche a partire da marzo 2013, per aver svolto analogo servizio come aggiudicatrice di gara nell’estate 2012 e per essere attualmente l’unica impegnata in altri servizi aziendali. Il periodo di affidamento va dall’1 marzo al 3 giungo limitato alle giornate di venerdì, sabato, domenica e lunedì. Importo complessivo dell’appalto: 26mila euro».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche