24 Giugno 2021 - Ultimo aggiornamento il: 23 Giugno 2021 alle 20:01:57

Cronaca

Parco regionale del Mar Piccolo, Gianni Liviano: “Aggiunto un altro tassello”

CircumMarPiccolo, luogo del cuore
CircumMarPiccolo, luogo del cuore

La V Commissione consiliare ha approvato oggi all’unanimità il disegno di legge finalizzato all’istituzione del Parco regionale del Mar Piccolo, già approvato in Giunta regionale nei giorni scorsi. Un ulteriore tassello di questo lungo percorso avviato già da oltre due anni, è stato pertanto realizzato. Manca un solo passaggio per la definitiva istituzione del Parco: l’approvazione in Consiglio regionale che dovrebbe avvenire il 28 luglio prossimo.  ” Sono molto contento – dichiara il consigliere Liviano – perché questo progetto condiviso con tantissimi operatori sociali, economici e culturali della città e sostenuta da oltre 20.000 firme raccolte in pochi giorni nel periodo natalizio, ha compiuto un ulteriore passaggio in avanti. Per questo ho necessità di ringraziare tanti: Innanzitutto l’assessore Pisicchio e gli uffici coordinati dall’ing Valenzano, per aver lavorato con competenza e professionalità in questi anni, tutti i colleghi della Commissione che, a prescindere dal partito di appartenenza, hanno oggi votato all’unanimità, il presidente della Commissione Vizzino e i dirigenti dell’ufficio Consiglio dr.ssa Del giudice e della commissione Dr.ssa De Cosmo”… Se davvero il Consiglio il 28 luglio prossimo riuscirà ad approvare in maniera definitiva il progetto del Parco, Taranto sarà dotata di una testimonianza concreta che prova a raccontare veramente, e non solo nei mille annunci di cui è portatrice spesso la politica, una nuova narrazione della città”.

1 Commento
  1. Martino Giacovelli 10 mesi ago
    Reply

    Il recente Parco Mar Piccolo farà la fine del Parco Terra delle Gravine del 2005 che dopo 15 anni di pesanti vincoli manca ancora del Regolamento di attuazione e della perimetrazione tabellata.
    La Regione Puglia, anche in presenza dell’opposizione del Comune di Taranto, del Commissario per le Bonifiche Vera Corbelli e di tanti altri organismi del territorio, ha approvato una legge che blocca qualsiasi iniziativa intorno al Mar Piccolo , che continuerà ad essere una cloaca da cui si potranno ammirare le ciminiere inquinanti della zona industriale con il beneplacito di chi non ha capito l’enorme danno fatto a Taranto.
    Ai Posteri ogni considerazione.
    Per far sviluppare il territorio di Bari, basta mettere stupidi vincoli su Taranto, congelandone il territorio, destinandolo solo ai veleni dell’ILVA e dell’ENI ed a raccolta di immondizia da tutta Europa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche