29 Novembre 2020 - Ultimo aggiornamento il: 29 Novembre 2020 alle 15:43:40

Cronaca

Marina di Taranto, aumentano i controlli della Polizia Locale


Partendo dalla felice intuizione della denominazione, che è andata a sostituire l’asettica “isola amministrativa”, il sindaco Rinaldo Melucci ha voluto che si profondesse maggiore impegno per la valorizzazione della Marina di Taranto, un’autentica perla dello Ionio.

Già durante il lockdown, con una delibera di Giunta si decise di dare serenità agli imprenditori balneari, compresi quelli di questa porzione di litoranea, con l’estensione delle concessioni al 2033. Poi la direzione Polizia Locale e Traffico, attraverso il coordinamento del comandante Michele Matichecchia, ha iniziato una serie di lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria della strada, come la rimozione della sabbia dalla carreggiata, la ridefinizione dei parcheggi con guard-rail in legno rinforzato e l’apposizione di cartellonistica adeguata.

I controlli sono aumentati e ora è possibile vedere in azione per il controllo del territorio motociclisti della Polizia Locale e operatori in bici che percorrono la strada. “Kyma Ambiente – Amiu” ha potenziato i servizi di competenza. L’assessore Francesca Viggiano sta facendo predisporre passerelle per i diversamente abili e in prossimità di tutte le aree di accesso prive di barriere sono stati definiti stalli di sosta dedicati.

«Purtroppo già in questi giorni – ha rilevato l’assessore alla Polizia Locale Gianni Cataldino – abbiamo registrato casi di inciviltà con l’occupazione di questi stalli senza autorizzazione. Abbiamo sanzionato e rimosso questi veicoli e continueremo a farlo. Il rispetto delle norme, il senso civico, sono strumenti di crescita di un territorio ed essi stessi costituiscono un tassello della capacità di attrazione turistica della nostra terra. Se per farlo dovremo intervenire con fermezza non esiteremo, perché la serenità dei cittadini è uno degli obiettivi che questa amministrazione vuole raggiungere».

1 Commento
  1. RENATO 4 mesi ago
    Reply

    Era ora che il comune di Taranto dedicasse un poco di attenzione all’ex isola amministrativa ,per anni abbandonata a se stessa come se fosse terra di nessuno , ma gli abitanti pagano fior di quattrini tipo IMU seconda casa ,raccolta rifiuti pagata per un anno con servizio scarso per i mesi estivi, però adesso bisognerebbe fare le cose seriamente , e cioè su tutto il tratto litoraneo mettere il divieto di parcheggio in quanto il sabato e la domenica è un gran casino e le litigate sono all’ordine del giorno , e prima o poi succederà qualcosa di serio , basterebbe bloccare le auto nel parcheggio grandissimo che si trova sulla strada che si arriva da lizzano , il pagamento per una giornata di parcheggio non è cosi esagerato , cosi si risolverebbe il problema liti di parcheggio e liberare la strada ai bagnanti, purtroppo certe cose non sono mai state pensate per il semplice motivo che le amministrazione del comune di taranto se ne sono sempre altamente fregato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche