04 Agosto 2021 - Ultimo aggiornamento il: 04 Agosto 2021 alle 06:24:25

Cronaca

Provincia, finisce l’era Florido con 16 dimissioni


Non hanno voluto attendere il provvedimento di sospensione del Consiglio provinciale ed hanno presentato le proprie dimissioni. Da ieri la Provincia di Taranto non ha più il suo organo elettivo e si dovrà attendere un anno per le prossime elezioni.

La sospensione del Consiglio provinciale era da considerarsi un atto scontato, visto che anche in caso di mancate dimissioni da parte del Presidente Gianni Florido, il Prefetto avrebbe dovuto provvedere d’ufficio vista la situazione giudiziaria che si era venuta a creare. Ma 16 Consiglieri provinciali non hanno voluto attendere i canonici 20 giorni di tempo ed hanno presentato ieri mattina le firme nelle mani del segretario generale.

A lasciare anzitempo l’incarico sono i consiglieri del centrosinistra. Le dimissioni sono da mettere in relazione alla bufera giudiziaria che martedi’ scorso ha investito la Provincia di Taranto con l’arresto in carcere, accusato di concussione nell’ambito dell’inchiesta sull’Ilva, del presidente della giunta, Gianni Florido, del Pd.

Florido, eletto nel 2009, era al suo secondo mandato. Adesso tocchera’ al Ministero dell’Interno nominare il commissario della Provincia ed avviare le fasi di scioglimento dell’assemblea.

Intanto, nella serata di ieri, il Prefetto di Taranto, Claudio Sammartino ha nominato il dott. Mario Tafaro, attuale Prefetto di Bari, Commissario per l’esercizio delle funzioni di Presidente e di Giunta della Provincia di Taranto.

«Il Commissario provvederà a reggere l’Emte per tutto il periodo in cui durerà la causa di sospensione dalla carica di Presidente della Provincia del dott. Gianni Florido», si legge nella nota diffusa dalla Provincia.

Naturalmente ora questo provvedimento dovrà essere aggiornato sulla base dell’imminente decreto di sospensione del Consiglio provinciale che dovrà essere poi ratificato dal Capo dello Stato con l’effettivo scioglimento dell’assise.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche