17 Ottobre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 17 Ottobre 2021 alle 14:59:00

Cronaca

Partiti i cantieri anti covid per le scuole di Taranto


Partiti i 31 cantieri per l’adeguamento delle scuole comunali alle prescrizioni anti Covid-19 per il rientro degli alunni in classe a settembre

Un intenso lavoro ha impegnato nei mesi scorsi l’amministrazione comunale guidata dal sindaco, Rinaldo Melucci e gli assessori ai Lavori Pubblici Ubaldo Occhinegro e alla Pubblica istruzione Francesca Portacci per concertare con l’Ufficio Scolastico Provinciale e con tutti i dirigenti scolastici, i numerosi cantieri di adeguamento di tutti i plessi scolastici comunali al fine di consentire un sicuro rientro nelle classi per gli studenti di Taranto.

Una proficua interlocuzione tra i dirigenti scolastici, coadiuvati dai rispettivi Responsabili del Servizio di Prevenzione e Protezione, ed i tecnici della Direzione Lavori Pubblici ha portato alla stesura di un vero e proprio piano di interventi che coinvolgerà in totale 31 scuole, predisposto dopo numerosi sopralluoghi e incontri volti a individuare problematiche aperte, priorità e soluzioni, in modo tale da verificare sul campo quali opere risultassero necessarie per adeguare le scuole all’emergenza Covid-19. Gli sforzi si sono concentrati sulla predisposizione di luoghi adatti a garantire il rispetto del distanziamento imposto dalle disposizioni normative e dalle diverse istanze provenienti dalle scuole, al fine di renderle totalmente fruibili entro la metà del mese di settembre per il riavvio dell’anno 2020/2021.

Il Comune di Taranto, attraverso il lavoro della Direzione Lavori Pubblici, ha intercettato e ottenuto dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca la somma di 800mila euro attraverso un avviso pubblico nell’ambito delle azioni del Programma Operativo Nazionale “Per la Scuola – Competenze e ambienti per l’apprendimento” 2014-2020 – Asse II – Infrastrutture per l’istruzione – Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR) e dell’Obiettivo specifico 10.7 – “Aumento della propensione dei giovani a permanere nei contesti formativi, attraverso il miglioramento della sicurezza e della fruibilità degli ambienti scolastici” (FESR) – Azione 10.7.1 “Interventi di riqualificazione degli edifici scolastici”, con la finalità di realizzare interventi di adattamento e di adeguamento funzionale degli spazi e degli ambienti scolastici, per adottare misure funzionali al contenimento del rischio da Covid-19, in vista della riapertura delle scuole per settembre 2020.

I lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria, che vanno dalla realizzazione di pareti divisorie in cartongesso per ricavare nuovi spazi, alle opere idrauliche, elettriche e tecnologiche, nonché la tinteggiatura delle aule, l’abbattimento di barriere architettoniche, l’apertura di nuovi cancelli d’ingresso e la realizzazione di nuovi camminamenti di accesso e di uscita, oltre alla sostituzione di infissi interni ed esterni per consentire la corretta ventilazione degli spazi, sono stati divisi in quattro lotti per velocizzarne l’esecuzione e consentirne la conclusione entro la metà di settembre:
Lotto 1: I. C. Pirandello – 13° C. D. Pertini – I. C. XXV Luglio-Bettolo;
Lotto 2: I. C. S. G. Bosco – I. C. Leonida;
Lotto 3: I. C. Salvemini – I. C. Sciascia – I. C. Frascolla – I. C. Volta;
Lotto 4: Carrieri – I. C. Martellotta – I. C. Alfieri – I. C. Viola
I tempi estremamente ridotti entro i quali muoversi e un quadro normativo in continuo aggiornamento hanno aumentato la complessità della situazione, che ha richiesto scrupolosa attenzione per apporre i dovuti adeguamenti. I lavori saranno per la quasi totalità terminati in tempo per la riapertura delle scuole il prossimo 24 settembre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche