Cronaca

A Taranto la reliquia di Giovanni Paolo II


A Taranto lo scapolare di Giovanni Paolo II. La reliquia viene portata in pellegrinaggio per la venerazione dei fedeli alla chiesa del Carmine.

“Papa Wojtyla non si separò mai da quel duplice pezzetto di stoffa che, secondo la tradizione carmelitana, offre a quanti lo indossano con devozione il cosiddetto ‘privilegio sabatino’ che promette l’abbraccio della Vergine Maria, nel primo sabato dopo la morte. Per una misteriosa coincidenza sappiamo che Giovanni Paolo II spirò alle 21.37 del 2 aprile 2005, proprio nel giorno di Sabato, “mentre in piazza S. Pietro – ricorda il teologo carmelitano P. Antonio Maria Sicari – si cantava la Salve Regina, come si fa ad ogni sabato sera, da ottocento anni, in ogni chiesa carmelitana”.

Karol Wojtyla indossava lo scapolare del Carmine anche al momento dell’attentato del 13 maggio 1981, “Non se ne volle separare – scrive il postulatore della causa di beatificazione, don Oder Slawomir – nemmeno in sala operatoria”. “Ricevetti lo scapolare della Madonna del Carmine credo all’età di dieci anni e lo porto tuttora”(Giovanni Paolo II, Dono e mistero. Nel 500 del mio Sacerdozio, Città del Vaticano 1996).

Ricco il programma della parrocchia Maria Ss.ma del Monte Carmelo relativo all’esposizione dello Scapolare Carmelitano del Beato Giovanni Paolo II da domenica 19 maggio a domenica 26 maggio. Domani, Solennità di Pentecoste, alle 18.30 in piazza Maria Immacolata l’accoglienza dello Scapolare e la processione verso la Chiesa del Carmine; alle 19 e alle 20.15 le Celebrazioni Eucaristiche con la benedizione finale con lo Scapolare. Per tutta la settimana al mattino la Messa all’Altare Indulgenziato della Madonna del Carmine, la Messa delle 19 con benedizione finale e alle 20 un momento di preghiera. Sabato 25 maggio: alle 9 la Messa; 11.30 Esposizione del Ss.mo Sacramento e Rosario per Papa Francesco. A mezzogiorno Supplica alla Madonna del Carmine e Atto di affidamento (Preghiera composta dal Beato Giovanni Paolo II); alle 19 la Messa.

Alle 20 la preghiera del Rosario con le Coppie di fidanzati che si preparano al Matrimonio. Domenica 26 maggio, Solennità della Ss.ma Trinità, alle 8 la Messa; alle 10 Messa e le prime Comunioni dell’Azione Cattolica; le altre Messe con la benedizione con lo scapolare alle 12 e alle 19; alle 20.15 il saluto allo Scapolare, la Messa e la benedizione. Alle 21 processione dello Scapolare fino alla Parrocchia Ss.mo Crocifisso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche