14 Maggio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 13 Maggio 2021 alle 18:30:05

Cronaca

Massafra, la Lega suona la carica: ora tutti uniti mandiamo a casa il Sindaco Quarto

Il Palazzo di città di Massafra
Il Palazzo di città di Massafra

 

È davvero desolante vedere come la “cosa pubblica” sia stata amministrata in quasi cinque anni dalla Giunta Quarto. In tutto questo lungo periodo è stato realizzato solamente il nulla. Nulla è stato prodotto, nulla è stato aggiunto e a nulla è servito il programma di questa Giunta comunale: solo tanti sogni, tante promesse fatte e mai mantenute. Sono riusciti in unico intento: tradire gli elettori che aspettano ancora il tanto sospirato cambiamento. E non solo! Anche gli stessi consiglieri eletti, componenti della stessa Giunta. La prima decapitazione è toccata, a pochi mesi dall’insediamento, all’assessore ai Lavori pubblici Maurizio Ludovico; la seconda, in questi giorni, all’assessore allo Sport Cristina Ricci, prima demansionata (era il vice sindaco) e poi cacciata via. Non è, dunque, tutto oro ciò che luccica.
Le pagine dei giornali e dei social oggi mostrano immagini del sindaco di Massafra che esulta per un semplice pezzo di strada asfaltato. Tanto fumo negli occhi di chi guarda!
È il quadro di una politica vecchia quanto il mondo con l’ordinaria amministrazione che si veste a festa a pochi mesi dalla fine del mandato elettorale.
Io credo ancora che la politica, quella vera, che organizza, amministra e dirige la vita pubblica, possa prendersi la sua rivincita. Se il centro-destra si farà trovare pronto all’appuntamento elettorale del 2021 risulterà l’unica alternativa seria in campo per riuscire a mandare a casa questa amministrazione incapace e inadeguata nel proprio ruolo. Massafra non può continuare ad avere amministrazioni prive di una linea politica seria e di gente competente ed affidabile.
Basta un programma elettorale concentrato in pochi punti, concreti, seri e possibili da realizzare. Il libro dei sogni non è per noi. Oggi si intravedono ipotetici candidati sindaci a capo di liste civiche che segnano un percorso solitario, che non porta da nessuna parte.
La Lega metterà in campo tutte le proprie forze, affinché si possa tornare ad avere un’amministrazione valida e capace, dotata di una macchina organizzativa che inizi a camminare fin da subito. Perciò la Lega auspica l’unità di tutte le forze di centro-destra quanto mai utile a ritrovare quell’entusiasmo finalizzato a ridare alla città una guida esperta, preparata, operosa ed efficace, tale da poter cancellare questi anni bui e portare finalmente a Massafra nuova linfa ed energia.
L’invito all’unità lo rivolge anche a tutti i consiglieri di questa maggioranza, ormai delusi, e a coloro che vogliono intraprendere un percorso politico diverso, affinché si possa cominciare a lavorare insieme ad un progetto comune che metta al centro i bisogni dei cittadini per troppo tempo ignorati e trascurati.

Roberto Giovinazzi
Componente direttivo provinciale
Segretario Lega Salvini di Massafra

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche