24 Giugno 2021 - Ultimo aggiornamento il: 24 Giugno 2021 alle 18:55:18

Cronaca

Spaccio di droga, due pusher in manette


TARANTO – Due arresti per droga, eseguiti ieri in città, in distinte operazioni condotte in città, da Carabinieri e Polizia.

Il primo a finire nelle rete è stato un presunto pusher che nascondeva hashish negli slip. Si tratta di un trentacinquenne che è stato fermato dai carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Taranto.

Ieri, verso le 19, una pattuglia dell’Aliquota Radiomobile, giunta in piazza Federico Fellini, ha notato la presenza di una persona sospetta, attorniata da alcuni giovani che, visti i militari avvicinarsi, si sono allontanati alla svelta.

L’attenzione dei carabinieri si è concentrata sull’uomo che era al centro del gruppetto ed ha evitato che anch’egli si dileguasse. Bloccato e sottoposto a perquisizione, Salvatore Di Benedetto, trentacinquenne tarantino già conosciuto dalle forze dell’ordine, è stato trovato in possesso di 25 grammi di hashish già suddivisi in dosi confezionate con il cellophane e pronte per essere smerciate. Aveva nascosto le dosi nella biancheria intima.

L’uomo risponde di detenzione finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti. Dopo le formalità di rito, su disposizione del sostituto procuratore di turno, dott. Remo Epifani è stato accompagnato presso la sua abitazione dove è stato sottoposto agli arresti domiciliari.

La sostanza stupefacente, invece, è stata affidata agli esami del Laboratorio Analisi Sostanze Stupefacenti della Sezione Investigazioni Scientifiche del Comando Provinciale. Sempre ieri seri sera i poliziotti della sezione “Falchi” della Squadra Mobile hanno arrestato il trentacinquenne Giuseppe Rimauro, per detenzione finalizzata allo spaccio di sostanza stupefacente.

Gli agenti in borghese della Questura dopo aver accertato che l’uomo spacciava droga nella sua abitazione che è situata in via Lago di Albano, si sono appostati sulla rampa di scale del piano superiore, fino a quando l’arrivo di un acquirente ha consentito loro di fare irruzione nell’appartamento. La tempestività dell’intervento ha inoltre permesso di rinvenire e sequestrare, sul tavolo della cucina, diversi grossi pezzi di hashish, per un peso di circa 45 grammi, il taglierino utilizzato per confezionare le dosi, un bilancino di precisione e la somma contante di 25 euro, denaro ritenuto provento dell’attività illecita. Rimauro dopo una breve sosta negli uffici della Questura è stato condotto nella casa circondariale di via largo Magli. Poco più tardi gli stessi agenti della sezione “Falchi” hanno denunciato in stato di libertà una trentacinquenne incensurata per detenzione finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti.

Al termine di un mirato servizio di appostamento hanno fatto irruzione nell’appartamento della donna, dove nel corso di una perquisizione i centauri della sezione “Falchi” hanno sequestrato 8 grammi di hashish, 5 grammi di marijuana, un taglierino e un bilancino di precisione. La droga è stata rinvenuta nella tasca dell’accappatoio. Sotto sequestro è finita anche la somma di 20mila euro trovata in suo possesso e della cui provenienza la trentacinquenne non ha fornito alcuna spiegazione. In tre giorni polizia e carabinieri hanno eseguito ben sei arresti per detenzione finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti. Prima delle due operazioni di ieri sera le forze dell’ordine avevano arrestato per droga altri due tarantini, Uno aveva nascosto 250 grammi di cocaina nell’armadio di casa, l’altro, invece, hashish in una tasca dei pantaloni. Altri due erano stati presi a Ginosa Marina con droga da smerciare ai giovani che frequentano le discoteche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche