Cronaca

Col turismo la città deve tornare a sorridere


Un protocollo d’intesa sul turismo, perchè, per dirla con le parole dell’assessore Zaccheo “Taranto deve voltare pagina, deve tornare a sorridere, puntando sulle sue bellezze naturali e su un patrimonio finora non sempre sfruttato a dovere”. E visto che non si può fare turismo senza servizi si parte dallo sportello di accoglienza e dalla sua nuova sede, la galleria comunale che si trova al castello aragonese. E’ qui che stamattina è stato sottoscritto il protocollo d’intesa tra il Comune e l’agenzia regionale per il Turismo.

A firmarlo il sindaco Ippazio Stefàno, il direttore generale di Puglia Promozione, Giancarlo Piccirillo. Spazio anche alle politiche relative alla promozione e al marketing del territorio che vedono come protagonisti l’assessore alle Attività produttive, Turismo, Spettacolo e marketing Cisberto Zaccheo, il consigliere comunale delegato Cosimo Gigante e il dirigente allo sviluppo economico Carmine Pisano.

L’accordo di oggi sancisce l’intesa tra Comune e Puglia promozione che supporterà una serie di iniziative. Si tratta di attività che si collocano a latere della campagna “Questa è Taranto” finanziata con 600 mila euro ma che non rientrano nel ‘pacchetto’, come spiegato stamattina. La filosofia è la stessa: “E’ chiaro che bisogna trovare un’alternativa all’ambito industriale – ha commentato l’assessore Zaccheo – e per evitare che di turismo si parli soltanto, senza poterlo realizzare, è necessario offrire dei servizi a supporto delle aziende ricettive. Le questioni che la città affronta meritano la giusta attenzione, ognuno deve fare la sua parte, ma bisogna anche lanciare un messaggio di ripartenza”.

E non a caso la conferenza di stamattina si chiude con una visita in mar Piccolo. Tornando all’intesa, la stessa prevede la riorganizzazione dello sportello di informazione ed accoglienza turistica (Iat) attraverso il nuovo allestimento presso alcuni spazi della galleria comunale. Viene rivista anche la modalità di gestione con il ‘prestito’ da parte dell’agenzia regionale di un paio di unità di personale al settore Turismo del Comune.
Per questa estate – presumibilmente a partire da metà giugno – sarà organizzato un gazebo all’esterno della galleria, punto strategico di collegamento tra la città vecchia e la nuova. Immagini e informazioni su Taranto saranno a disposizione di turisti e visitatori per dare corpo alla campagna di promozione.

A settembre inizieranno invece gli interventi di restyling strutturale: uno spazio della galleria sarà dedicato allo sportello turistico, ma, come è stato evidenziato, non si vogliono sottrarre alla città le iniziative che già vi si svolgono, come le varie mostre, per le quali la galleria continuerà ad essere a disposizione. A corollario della campagna di promozione della città, una serie di iniziative che vedono nel castello aragonese il perno. Proprio la fortezza tarantina da qualche anno a questa parte fa registrare un boom di presenze con numeri che spiccano nel panorama locale: su iniziativa del sindaco, si è pensato di creare dei percorsi che portino, attraverso un servizio navetta, i visitatori del castello in città vecchia e alla scoperta dei beni archeologici tarantini. Tra la metà di giugno e gli inizi di luglio Puglia promozione sosterrà l’open day con l’apertura delle tombe a camera per un giorno. Intenzione del Comune è quella di estendere l’iniziativa attraverso la collaborazione con le cooperative di archeologi. Infine, per tutto luglio, il sabato sarà dedicato alla pescaturismo a bordo delle barche dalla discesa Vasto, il Comune mette a disposizione servizi e strutture.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche