Cronaca

Picchiano lo spacciatore, due in manette


GROTTAGLIE – Due giovanissimi arrestati per estorsione nei confronti di un coetaneo. Cosimo Santoro di 22 anni e Michael D’Amicis di 20 sono stati arrestati questa mattina dagli agenti del Commissariato di Polizia (nella foto).

I fatti risalgono al novembre dello scorso anno, ovvero ai giorni immediatamente successivi all’omicidio dell’ex pugile Alessio Marinelli.

Un giovane si è recato in ospedale con la mandibola rotta. Si trattava di una persona già conosciuta alle forze dell’ordine perché spacciatore.

Questi avrebbe attivato le indagini sfociate stamattina nell’arresto dei due giovani. I fatti. Lo spacciatore avrebbe acquistato da Marinelli, prima della sua morte, due panetti di hashish per il valore di 700 euro circa.

Dopo l’omicidio, Michael D’Amicis avrebbe avvicinato lo spacciatore chiedendo di saldare il debito rimasto in sospeso. Dalle parole, però, si sarebbe passati ai fatti e con una testata il ventenne avrebbe rotto la mandibola all’altro uomo finito quindi in ospedale. Nel frattempo sul posto sarebbe giunto anche l’altro ragazzo, Cosimo Santoro che avrebbe aiutato D’Amicis a “saldare il conto”. Quest’ultimo era già stato arrestato ad aprile perché sorpreso in un garage a confezionare droga con altri cinque. Per i due, stamattina, sono scattate le manette.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche