Cronaca

Incinta e senza casa minacciano il suicidio


Si sono incatenate sotto Palazzo di Città. E minacciano di darsi fuoco. Due donne incinta stamattina hanno protestano, insieme ad altre tre famiglie, sotto il Comune.

La loro istanza é rivolta al sindaco affinché reperisca una abitazione. Si tratta infatti di una delegazione delle dodici famiglie che avevano occupato le case di via Guarini 76, a Talsano.

«Nei giorni scorsi – ci racconta uno di loro – le case di Talsano sono state assegnate ad altrettante dodici famiglie, che avevano partecipato ad un vecchio bando. In quel momento é salita la tensione, i nuovi assegnatari hanno provato a entrare nelle abitazioni, scontrandosi con chi le aveva già occupate».

Diversi i disordini. «E’ stato Stefàno – continuano i manifestanti – a dirci di restare in quelle case e a dire ai nuovi assegnatari di attendere finché non risolvesse la questione. E’ passata più di una settimana e ancora non sappiano cosa fare. Vogliamo delle risposte. Tra l’altro, l’assessore Sciasciamacchia ha parlato di “uno sgombero antisommossa”. Stamattina é stata allestita anche una tenda, che resterà lì “finché il sindaco non fornirà una sistemazione”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche