28 Ottobre 2020 - Ultimo aggiornamento il: 28 Ottobre 2020 alle 11:48:46

Cronaca

Domenica tra shopping, musica e colore


Le prime vetrine ‘a tema’ sono già pronte. Non sono passati inosservati gli allestimenti monocromatici, in base al colore della strada, nei quali si sono ingegnati i negozi del centro. E’ solo un antipasto del ricco menu preparato per la serata di domani dalla delegazione Borgo di Confcommercio.

Giallo, arancio, fucsia, rosso, azzurro, verde. Il Borgo esce dal grigiore, per una domenica all’insegna del colore. Dalle 17 alle 23 le strade si trasformeranno in una girandola: tra shopping, musica e animazione di vario tipo. A ‘tirar tardi’ anche le chiese che hanno aderito all’iniziativa battezzata appunto, “Il Borgo a colori”. All’apertura domenicale straordinaria dei negozi che terranno alzate le saracinesche fino alle 23 sono abbinate una serie di iniziative di vario tipo, inclusa una inedita ‘gara’ tra le vetrine.

Circa 300 i negozi che hanno aderito con entusiasmo all’invito della delegazione Borgo. 6 colori diversi, 18 strade coinvolte: giallo (via di Palma e p.zza Immacolata), arancio (via d’Aquino, p.zza Carmine), fucsia (Giovinazzi, De Cesare, Acclavio), rosso ( via Berardi e Pupino), azzurro (via Nitti, Cavallotti, Oberdan, P. Amedeo, Mazzini, duca degli Abruzzi, Regina Elena), verde (via Anfiteatro).

Grandi fasci di luce coloreranno le facciate di alcuni palazzi e chiese del Borgo (San Francesco, ingresso di via De Cesare di Villa Peripato, Palazzo del Governo sul lato di via P. Amedeo, le due punte di piazza Immacolata, ex Banco di Napoli in via d’Aquino). 42 negozi animeranno le vetrine con models living, piccole sfilate di moda, body art, body painting ed altro. Anche il settore dell’outdoor food parteciperà con i bar che prepareranno cocktail rigorosamente colorati, ed i ristoranti che proporranno alla propria clientela piatti all’insegna del colore.

La musica, tanta musica, dal vivo o proposta dai deejay, animerà bar e pub. E ancora musica – di altro genere – nelle chiese (dopo la funzione religiosa delle 19), ed in piazza Garibaldi, con i ritmi travolgenti della pizzica de ‘Li Pizzicati inta lo core’.

Una gara di creatività alla quale alcuni negozi risponderanno con piccole performance artistiche organizzate all’interno delle attività, cocktail party anni ’50, modelle in abito teatrale, esibizioni di drag queen, passerelle di moda tra la gente (per strada), animazione per i piccoli, degustazioni rigorosamente colorate.

Quindi il Concorso su facebook ‘Vota il colore’ che servirà a decretare la Vetrina Colorata più bella; la Vetrina Animata più originale e il Bar o Ristorante più in sintonia con il tema. Basta totalizzare il maggior numero di ‘Mi Piace’. La manifestazione vede partecipe il Comune che, oltre al coordinamento dei servizi (parcheggi, sicurezza, igiene) si è fatto carico dell’illuminazione dei monumenti, di una parte dell’attività di promozione e dell’organizzazione di alcune attività di animazione. Un esperimento, quello dell’apertura serale estiva, che vuole anche veicolare un messaggio chiaro: “Taranto vuole reagire e scrollarsi di dosso l’immagine di città depressa e grigia. La riscossa parte dai commercianti del Borgo, con un invito ai tarantini e agli abitanti della provincia a venire a riscoprire Taranto».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche