22 Gennaio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 22 Gennaio 2021 alle 15:25:57

Cronaca

Melucci: «SailGP vetrina unica, Taranto ormai può tutto»


In qualche modo ci avevamo già provato l’anno scorso e noi non siamo soliti arrenderci per la rinascita di Taranto, che è rinascita socio-economico, urbana, culturale e persino reputazionale. Per anni si sono elaborate tante teorie sull’esigenza di dotare la nostra comunità di un nuovo modello di sviluppo, finalmente sostenibile, certamente alternativo alla grande industria. E bene aveva già fatto il Consiglio comunale, all’unanimità, a spronarci su questa strada, che oggi incrocia anche gli entusiasmanti impegni che Taranto ha assunto davanti a ben 26 paesi mediterranei, in termini di avvicinamento ai Giochi del 2026.
L’Amministrazione comunale, grazie anche al lavoro encomiabile dei propri tecnici e degli altri enti locali, quelle teorie le sta trasformando in realtà ogni giorno di più. Questa volta, con rinnovata capacità organizzativa ed attrattiva, siamo riusciti a conquistare la possibilità di ospitare uno degli eventi velici più importanti del mondo, “SailGP”, un circuito internazionale che tocca ogni anno fino a quattro continenti, svolgendo regate a bordo degli avveniristici catamarani della classe F50, capaci di volare letteralmente sulla superficie del mare, a velocità non convenzionali, scafi già in uso in Coppa America ed armati per l’occasione da 8 equipaggi nazionali, ricchi di vere stelle della vela mondiale e con sponsor di altissimo livello. Scene mirabolanti di questi prodigi della nautica sono state inserite nel recente colossal cinematografico “Tenet” del regista Christopher Nolan.
La competizione, ideata da Larry Ellison, il fondatore di Oracle, e dall’oro olimpico Russell Coutts, si svolgerà a Taranto, prima tappa europea nel giugno 2021 ed unico teatro di regata italiano, e dovunque ha già generato ricadute economiche almeno cinque volte superiori l’investimento iniziale. Le regate che si svolgeranno in Mar Grande ed il Race Village che verrà allestito in collaborazione con l’Autorità di Sistema Portuale del Mar Ionio mostreranno alle televisioni di tutto il globo una Taranto inaspettata e formidabile. Siamo assolutamente certi che questo tipo di eventi richiamerà migliaia di appassionati sportivi e visitatori business.
Anche in un periodo di grandi difficoltà abbiamo la responsabilità di programmare il futuro, di creare le condizioni perché al termine della pandemia le nostre attività produttive possano ripartire di slancio. Lamentarsi è sempre facile, rimboccarsi le maniche e lavorare per mesi a una cosa come “SailGP” è altro, l’amore incondizionato per Taranto e i tarantini ci spinge verso progetti la cui complessità è persino impossibile descrivere. Possiamo tutti insieme essere orgogliosi di come sta cambiando la nostra città. Facciamoci trovare pronti.
I cittadini già nella grande partecipazione collegata al percorso del nuovo piano urbanistico e del piano di transizione “Ecosistema Taranto” lo avevano indicato precisamente, bisognava tornare alle prospettive offerte dal nostro bellissimo mare, stiamo semplicemente seguendo questa volontà diffusa e vedere Taranto al fianco di metropoli e luoghi di culto internazionali metterà i brividi.
Rinaldo Melucci
Sindaco di Taranto

1 Commento
  1. Diamante 2 mesi ago
    Reply

    Fate schifo, città da 2 soldi dovete rimanere al buio per sempre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche