28 Luglio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 28 Luglio 2021 alle 08:42:00

Cultura Spettacoli

Villa Peripato, parte la rassegna teatrale e cinematografica

foto di Villa Peripato, parte la rassegna teatrale e cinematografica
Villa Peripato, parte la rassegna teatrale e cinematografica

Quattordici appuntamenti teatralimusicali e undici quelli cinematografici costituiscono il programma della rassegna estiva al teatro di Villa Peripato organizzata da “Il Palcoscenico Taranto” e patrocinata dall’amministrazione comunale-assessorato alla cultura, giunta alla decima edizione. Il tutto, come sempre, sarà all’insegna del chilometro zero, dei prezzi estremamente contenuti, di una cultura che parla tarantino e naturalmente del fresco della pineta, che assicurerà un pur momentaneo sollievo dalla calura imperversante.

La presentazione dell’evento è avvenuta giovedì mattina. “Anche quest’anno, nonostante le difficoltà riveniente dalla pandemia – ha detto in apertura Dino Panariti, responsabile de ‘Il Palcoscenico’, che gestisce la struttura – abbiamo voluto allestire un programma di eventi di tutto rispetto, spinti dalla consapevolezza del valore etico e morale che questo teatro all’aperto riveste per l’intera città. Nelle due rassegne non mancano di motivi di grande interesse, in particolar modo in quella teatrale-musicale, con nomi del panorama artistico nazionale di una certa notorietà. A tutto questo si affianca il servizio ristoro food&drink assicurato dall’adiacente locale de “La Capannina”, dove si potrà completare la serata e assistere, in altre date, a gradevoli eventi musicali”. “Con la nostra rassegna cinematografica – è poi intervenuto il responsabile Elio Donatelli – intendiamo spingere la gente a uscire di casa e a ritornare finalmente al cinema, dopo l’abbuffata di film ai quali abbiamo assistito a casa per via del lockdown.

Tutto bello, certo, ma godersi la proiezione sul grande schermo e insieme agli amici è tutta un’altra cosa: vogliamo che i tarantini tornino a sperimentare queste emozioni, li attendiamo. Con i film in programma intendiamo far intraprendere agli spettatori un viaggio nella società alla ricerca dei segni del tempi. Gli argomenti sono vari, con una particolare attenzione alle problematiche del rapporto fra genitori e figli e del mondo femminile”. Le proiezioni avranno luogo domenica e lunedì, con inizio alle ore 21, al prezzo di 5 euro. Si partirà il 4 e 5 luglio con “School of Mafia” per la regia di Alessandro Ponti, con Giuseppe Maggio, Guglielmo Poggi, Michele Ragno ed Emilio Solfrizzi. Gabriella Casabona, responsabile degli spettacoli teatrali, ha evidenziato il carattere leggero della rassegna, “in quanto la gente non ne può più di malinconie e delle brutte notizie di questi mesi”. Inizio degli spettacoli, ore 21.Si partirà venerdì 2 con la “Troisi Art” di Raffaele Boccuni in “Esperienze di quarantena prolungata: ho capito cos’è il matrimonio”. Non mancherà la musica, a partire da quella napoletana nel lavoro della compagnia Kissa, “Canta di Napoli…

L’altra faccia della luna” (venerdì 9 luglio) con le narrazioni di Pulcinella che faranno da collante fra i vari momenti dello spettacolo. Particolarmente atteso lo spettacolo “Stasera con Uccio” (sabato 17 luglio) del comico cabarettista Uccio De Santis, che tanto successo ha riscosso su Rai2, in seconda serata. Dopo tante richieste, si è voluto inserire l’operetta con gli artisti dell’”Ensemble Lehar” di Aldo Bianchi, in un graditissimo ritorno sulle scene tarantine, con “I bei tempi dell’operetta”, in programma mercoledì 28 luglio. Giovedì 5 agosto è previsto il concerto di Fausto Leali, con i suoi motivi ever green. Venerdì 13 agosto, sempre per la parte musicale, delizierà la platea il violino di Francesco Greco, accompagnato dal suo ensemble nello spettacolo “Suoni del Mediterraneo”. Una serata all’insegna dell’integrazione sociale sarà quella intitolata “Tutto intorno a noi” (sabato 24 luglio) con l’associazione “Fashion Style” (l’unico spettacolo a ingresso libero).

La rassegna chiuderà venerdì 3 settembre con la settima edizione de “I favolosi anni 60-70”, con la partecipazione dei complessi tarantini, organizzata da Mimmo Pulpito (l’unico che inizierà alle ore 19.45). In platea si dovranno rispettare gli obblighi del distanziamento interpersonale; solo i conviventi e i gruppi di amici potranno sedersi affianco mentre tutti gli altri dovranno stare a distanza di due poltroncine. Per evitare lunghe file all’esterno, con comprensibili problemi di assembramento, si consiglia di ricorrere alla prevendita che sarà effettuata esclusivamente al botteghino del teatro della Peripato da questa sera e poi da lunedì al venerdì dalle ore 19.30 alle 21. Infine la mascherina sarà obbligatoria solo nell’attesa dell’acquisto del ticket, durante l’ingresso in teatro e quando ci si recherà al bar, ma non nel corso degli spettacoli.

“Noi stiamo facendo il possibile per ripartire tutti insieme, donando un paio di ore di serenità e felicità – ha concluso Gabriella Casabona –ma ora abbiamo bisogno della collaborazione di tutti”. Per informazioni e prenotazioni: 339.4760107 (spettacoli teatrali)-338.1532872 (per i film).

Angelo Diofano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche