28 Luglio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 28 Luglio 2021 alle 04:50:00

Cultura

Tra vicoli e quartieri alla scoperta della Taranto che fu

Iniziativa dell'associazione Taranto Centro Storico


Raccontare la storia, le tradizioni, le usanze della Taranto che fu attraverso un viaggio nei luoghi più rappresentativi della città: è questa l’iniziativa che  per l’anno scolastico 2013 – 2014 l’Associazione Taranto Centro Storico (da due anni presieduta da Rosa Risolvo e da diciotto im-pegnata sul territorio con iniziative sociali di largo respiro che includono borse di studio per ragazzi meritevoli della scuola media ed elementare della Città Vecchia e per i catechisti della parrocchia Cattedrale) ha deciso di promuovere a favore degli studenti delle scuole locali. 


Questi gli itineri scelti, decisamente tra i più suggestivi: “I due mari di Taranto”, con visita parziale al Castello, al Museo della civiltà piscatoria e giro a piedi per tutto il periplo della Città Vecchia parlando di mitilicoltura, citri, isole, porto, bisso, pinna nobilis, porpora, murici, ostriche;

“Il cuore di città vecchia”: anche questo itinerario prevede una visita parziale al Castello, al Museo della civiltà piscatoria, alle Colonne doriche, alle chiese aperte, all’ex convento di San Michele e di San Francesco, ai vicoletti, slarghi e postierle parlando di storia greca e bizantina, di tradizioni religiose e popolari;

“Il Borgo”: il ponte girevole, c.so Due Mari, il Lungomare, la scarpata, le chiese del SS. Crocifisso e del Car-mine (se accessibili), via D’Aquino, la Villa Peripato, piazza Della Vittoria e piazza Garibaldi: gli studenti ri-scoprono il cuore di Taranto parlando della antica Polis;

“Il Museo archeologico”: storico itinerario alla scoperta dei reperti della Taranto antica. Si visita il museo e la Villa Peripato (o la chiesa del Carmine;

“I Fiumi”: questo dolce itinerario prevede la visita ai fiumi Galeso, Tara e Patemisco;

“I quartieri”: agli allunni è offerta la possibilità di visitare  i luoghi storici più significativi della nostra città, da Talsano a Paolo VI, passando per Corviseo, Tre Carrare, Montegranaro, Borgo e Tamburi;

“Alla riscoperta dei giochi della strada”: questo è l’itinerario dei ricordi. La scuola deve indicare, dove realizzarlo: in Villa Peripato piuttosto che presso la Pineta Cimino, oppure negli spazi dello stesso istituto;

“Visita guidata in città vecchia, mista con navigata”: minivisita guidata nei vicoletti.

L’Associazione Taranto Centro Storico, come si diceva al servizio della città e soprattutto della scuola da diciotto anni, vanta iniziative di grande rilievo. Fra le tante citiamo quella organizzata in occasione dei festeg-giamenti dei 150 anni dell’Unità d’Italia, intitolata “Dalle tessere del lo-calismo al mosaico Italia”, in seguito alla quale ricevette la medaglia d’argento dal Parlamento italiano oltre ad una lettera personale della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Per maggiori informazioni e dettagli, le scuole interessate possono rivolgersi  al numero 099:4709805.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche