21 Giugno 2021 - Ultimo aggiornamento il: 20 Giugno 2021 alle 16:41:48

Cultura

Oboe, fagotto e piano: tre eccellenze a Palazzo di Città

La rassegna ‘Paisiello incontra la città’ è stato un successo


“L’appuntamento di domenica scorsa con i concerti da camera della rassegna ‘Paisiello incontra la città’ è stato un successo. Siamo sicuri che i tre artisti che si esibiranno sul palco di Palazzo di Città per il secondo evento in programma, sapranno creare la stessa atmosfera di chi li ha preceduti”.

Ad affermarlo è il Maestro Giuseppe Grassi, coordinatore artistico dell’Istituto Superiore di Studi Musicali “G. Paisiello”, che intervistato ci conferma la finalità dell’iniziativa: quella di offrire alla nostra città la possibilità di incontrare la musica di Paisiello eseguita dalle eccellenze dell’Istituto.


“’Il nostro intento, come Istituto – continua Grassi – è quello di far sì che i musicisti che formiamo possano riuscire ad esprimere le proprie capacità anche fuori dalle aule della scuola, davanti ad un pubblico che sappia apprezzarli.

L’oboista Marco Spada ed il fagottista Elia Mastrovito che il 13 ottobre, alle 17, suoneranno celebri pagine di Camille Saint-Saens, Antonino Pasculli, Antonio Torriani e Francis Poulenc lo dimostrano: sono due ragazzi che si sono laureati da noi e che attualmente lavorano al Santa Cecilia, a Roma. Per non parlare della terza musicista, Maria Antonietta Saccomanni, una pianista impegnata ad alti livelli”.

E’ ancora un pubblico di “nicchia quello che assiste ai concerti di musica classica?
“Solo in parte. Grazie al lavoro di tutti questi anni, ai 600 allievi del nostro Istituto, sempre più giovani si avvicinano alla musica da camera e scelgono di trascorrere, per esempio, la domenica pomeriggio in compagnia delle opere di grandi musicisti di un tempo. Per questo ‘Paisiello’ non si ferma mai e continua a lavorare per essere sempre presente sul territorio”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche