25 Giugno 2021 - Ultimo aggiornamento il: 24 Giugno 2021 alle 18:55:18

Cultura

Carrousel du Louvre. L’arte tarantina approda a Parigi

La Capitale francese fino a domenica 27 ottobre ospita le opere di artisti tarantini


PARIGI – L’arte tarantina approda a Parigi: la capitale francese, infatti, a partire da domani e fino a  domenica, 27 ottobre, ospita le opere di artisti delle nostra città al Carrousel du Louvre, nell’ambito dell’importante evento denominato “Art shopping”.

All’interno della stessa manifestazione, inoltre, è previsto il gemel-laggio artistico tra la “Bottega Ar-temisia di Taranto e la “Bottega dell’arte” di Missaglia e la città di Linas, in Francia.


La Bottega Artemisia è una realtà artistica ormai consolidata a Taranto dal 2007 grazie all’opera di divulgazione dell’arte della “Grisa-glia”, l’antica tecnica pittorica usata da maestri dello spessore di Caravaggio, Michelangelo, Ingres e altri grandi del passato.
Una tecnica ripresa dalla maestra d’arte Antonella Micocci che, insieme ai suoi artisti allievi della stessa bottega, esporranno nel magico splendore parigino per questa seconda edizione dell’Art Shopping presso il mega centro commerciale che rappresenta, senza ombra di dubbio, l’esempio stesso del buon gusto parigino e del lusso secondo i canoni del popolo francese.

Costruito, letteralmente, nell’ombelico del mondo, il Carrousel du Louvre si trova in pieno centro di Parigi, laddove confluiscono l’Arco di Trionfo del Carrusel ed il Museo del Louvre, da cui prende parte del nome.

Questo elegante quartiere parigino, ampliato in epoca napoleonica (per la gloria del generale), attualmente è costellato di esclusive boutiques e gallerie d’arte che fanno sussultare.

Ed è all’interno di quelle gallerie che esporranno i nostri artisti: da Annibale Pace ad Adriana Amati, da Antonella Micocci ad Antonella Pangellieri, da Cosimo Benefico a Carolina Carriero, ad Elena Diciolla, Giorgia Mascolo, Ida Luzzi, Lilia Chiefa, Maria D’Angelo, Maria Eusepia Castrovilli, Pasquale Raffo, Sandro Figliomeni,Tiziana Lazzarini e Viviana Miale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche