Cultura

Crispiano saluta “Don Pierino”, figlio della nostra terra

Chiamato da Papa Francesco a guidare la diocesi di Trapani


CRISPIANO – Tutto è pronto a Crispiano per la cerimonia di saluto ufficiale a mons. Pietro Maria Fragnelli , per tutti e da sempre semplicemente “don Pierino”, chiamato da Papa Francesco a guidare la diocesi di Trapani.

Crispianese, 61 anni, mons. Fragnelli dopo gli studi liceali ha frequentato il Seminario di Taranto e quello di Molfetta per poi trasferirsi a Roma e seguire i corsi teologici al Seminario romano maggiore e alla Pontificia Università lateranense. Ordinato sacerdote a Crispiano il 26 giugno 1977, ha conseguito la Licenza in Scienze bibliche al Pontificio Istituto biblico in Roma e si è laureato in filosofia all’università  “La Sapienza”.


E’ autore di un prezioso commento sul libro del Siracide oltre che di numerose pubblicazioni a sfondo biblico, pastorale e vocazionale. Diversi gli incarichi ricoperti: vice-parroco nella parrocchia di Sant’Antonio in Taranto, direttore del settimanale diocesano “Dialogo”, assistente diocesano della Fuci, docente di Religione nei licei, parroco della parrocchia SS.ma Croce in Taranto, docente di Esegesi al Pontificio Seminario regionale di Molfetta.

Tornato nuovamente a Roma è stato officiale della Segreteria di Stato vaticana, padre spirituale al Pontificio Seminario romano maggiore e quindi rettore del medesimo seminario.

Eletto da Giovanni Paolo II alla sede vescovile di Castellaneta il 14 febbraio 2003, ha ricevuto l’ordinazione episcopale il 29 marzo successivo dalle mani del Cardinale Camillo Ruini in Castellaneta.

Dopo dieci anni alla guida della diocesi del versante jonico occidentale, Papa Francesco lo ha destinato a guidare la diocesi Trapani: una chiesa storicamente giovane (don Pierino ne sarà il 14° vescovo nella sua storia), che conta poco più di 200mila abitanti suddivisi in 87 parrocchie, con un centinaio di sacerdoti.

Il territorio, che supera i mille chilometri quadrati, comprende anche alcune isole che si affacciano all’estremo lembo occidentale della Sicilia.

Nel suo primo messaggio alla diocesi, mons. Fragnelli, da buon figlio di contadini qual è, non nasconde di vivere come “uno strappo” e una “potatura” questo momento, ma confidando nel sostegno e nella preghiera di tutti, si accinge a iniziare con entusiasmo il suo lavoro. Crispiano, le sue parrocchie, il suo popolo lo saluteranno nella solenne concelebrazione eucaristica che avrà luogo in Santa Maria della Neve lunedì 28 ottobre alle ore 18,30. L’ingresso ufficiale del nuovo vescovo è prevista a Trapani nel pomeriggio del prossimo 3 novembre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche