Cultura

Progetto sull’ambiente, vince l’istituto Plateja

Il Concorso "Città della Scienza"


L’istituto paritario “Plateja” ha vinto il concorso “Smart education & technology days – 3 giorni per la scuola a Napoli – Città della scienza”.  Concorso che invitava le scuole a sviluppare progetti e prodotti innovativi per la scuola 2.0.

Così come in altre occasione, la scuola ha dimostrato di essere attenta a soddisfare con professionalità  le attese. E, soprattutto, di voler affrontare esperienze motivanti per i propri alunni ed di voler allargare i confini della propria conoscenza


Il progetto presentato rientrava nella categoria  “Moduli didattici per la LIM” ed affrontava il delicato tema dell’educazione ambientale nel territorio tarantino attraverso la proposta  didattico – digitale titolata “Ambiente intorno a noi”. Per la riuscita di tale progetto gli alunni hanno lavorato, coordinati dalla prof.ssa Campa Maria Lucia, in un clima di serenità e di seria competizione; si sono impegnati per realizzare la migliore performance possibile. Hanno affrontato la sfida “mettendosi in gioco” con entusiasmo e soddisfazione personale, ma anche con emozioni, timori, ansie.

Il progetto sviluppato ha una collocazione ben armonizzata nel territorio di Taranto in quanto gli studenti sentono e vivono ogni giorno le proble-matiche relative ai danni medici-biologici ed ecologici derivanti dall’inquinamento dei vari comparti ambientali sempre più incrementato dalle industrie presenti nel territorio.

In tale contesto, diversi alunni e le loro famiglie presentano malesseri e disagi tipici delle zone ad alto impatto ambientale. Con l’uso delle tecnologie, in particolare con l’uso della LIM, i ragazzi sono stati impegnati nella strutturazione di una narrazione. In questa narrazione l’intreccio tra gli aspetti giuridici (legge quadro 152/2006) ed esperienze di vita vissuta (foto e videoclip), ha fatto emergere la volontà da parte dei giovani di valorizzare il territorio, di voler “cambiare le cose” scoprendo gli errori di fondo, la volontà di agire in prima persona per una partecipazione attiva e consapevole a difesa dell’ambiente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche