Cultura

Stop alla frutta sui marciapiedi

L’appello dei nostri lettori all’indirizzo del comandante dei vigili Michele Matichecchia: dovete sanzionare chi espone all’aperto


TARANTO – “Bene la lotta all’abusivismo ma si deve sanzionare anche chi espone la merce sui marciapiedi”.
L’intervista al comandante della Polizia Locale, Michele Matichecchia (nella foto), pubblicata nell’edizione di mercoledì di Buonasera Taranto, ha suscitato non pochi commenti tra i tarantini.
Nei giorni scorsi, la rivolta del mercato Fadini ha riaperto il dibattito sulle difficili condizioni di lavoro degli ambulanti ed in generale dei commerciantiò. Furti, accattonaggio e parcheggi, le rivendicazioni che sono tornati di stretta attualità lunedì mattina quando ambulanti e negozianti della storica area mercatale di via Principe Amedeo, hanno deciso di non allestire le bancarelle. Hanno incontrato gli assessori a Lavori Pubblici (Lucio Lonoce) e Attività produttive (Cisberto Zaccheo) per chiedere più controlli.
Il comandante dei vigili urbani, ha garantito controlli pressanti per arginare i reati predatori e, sull’abusivismo, ha spiegato che “la sola repressione non serve.
Bisogna iniziare ad assegnare gli spazi nei mercati. Al Fadini ce ne sono tanti vuoti. Ecco, credo sia giunto il momento di dare la possibilità agli abusivi di regolarizzare la loro attività. Tutto, ovviamente, deve essere fatto rispettando la legge”.
Proprio riguardo all’abusivismo commerciale, un nostro lettore lancia un appello al comandante Matichecchia: “ben vengano i controlli nei mercati e nelle strade contro i venditori abusivi, i fenomeni dei furti e dell’accattonaggio, ma vorrei ricordare al comandante che una recentissima sentenza della Corte di Cassazione, precisamente la n.6108 dello scorso 10 febbraio, vieta l’esposizione anche ai commercianti di frutta e verdura, di merce sui marciapiedi. Infatti, la loro esposizione all’aperto, e quindi agli agenti atmosferici, ne rende pericoloso il consumo”.
“In questo modo, oltre a tutelare maggiormente la salute dei consumatori, si vanno a liberare finalmente i marciapiedi. Il cittadino non è più costretto a fare lo slalom fra cassette di frutta, pali della luce o della segnaletica stradale. Inoltre si facilita il passaggio alle mamme con i loro carrozzini e, ancor di più, si facilita il passaggio alle persone purtroppo costrette su sedie a rotelle. Sono certo della solerzia del comandante della Polizia locale, Matichecchia, nel voler far rispettare le leggi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche