Cultura

Trastevere incontra Taranto, tra libri e foto

Le foto di Carmine La Fratta ed il libro di Angelo Di Leo e Michele Tursi approdano nella Capitale per un evento dedicato alla città


“L’altra metà del cielo… Posa in opera”, la mostra fotografica di Carmine La Fratta e “I giorni di Taranto”, il libro scritto a quattro mani da Angelo Di Leo e Michele Tursi sabato, 10 maggio, approdano nella Capitale per rappresentare due volti diversi della nostra città in un momento conviviale organizzato da Paolo Tedeschi e Giuseppe Campanelli, co-fondatori di “Taranto crea consenso” a Roma.

Sede dell’evento il “Ny.lon”, in via del Politeama nr. 12, a Trastevere.

Obiettivo dell’iniziativa è quello di denunciare, attraverso le foto ed il libro, la difficile realtà in cui riversa la città dei Due Mari. Una città martoriata dall’inquinamento e nella quale le opportunità di lavoro sono, decisamente, scarse.

Ne “I giorni di Taranto” i due autori ripercorrono i fatti dell’estate del 2012 – dal sequestro dell’area a caldo delle acciaierie Ilva, all’occupazione o-peraia della città – con il sindacato e la politica messi all’angolo dalla piazza e, come scenario, lo scontro aperto fra Magistratura e Governo.

Ilva e dintorni, dunque, racchiusi in pagine colme di dettagli ed analisi e nelle quali si ricorda un’inchiesta che ha sconvolto Taranto e spaventato il Paese dei poteri forti. Dedicata interamente a figure femminili tarantine, la mostra del fotografo La Fratta, curata da Francesca Passantino, è il fermo immagine di donne che operano in diversi settori.

Tutte donne dalla spiccata personalità, alcune anche note, unite dall’amore per il proprio lavoro. E che vivono sotto il “grigio” che spesso ricopre il cielo per cause tutt’altro che naturali.

Tutte sono esempio di realtà lavorative che si muovono al di fuori dalla logica economica e politica che giustifica il martirio ambientale e, ancor più, quello umano al quale Taranto è sottoposta. La mostra resterà aperta al pubblico fino al 23 maggio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche