Cultura

“Chi è l’assassino?” La criminologa Bruzzone a Taranto

Appuntamento alla Libreria Ubik in via Di Palma


E' in programma domani, martedì 27 maggio, alle 18.30, presso la Libreria Ubik di Taranto in via Di Palma n°69,  la presentazione dei libri della nota criminologa Roberta Bruzzone: "Chi è l’assassino?" (Mondadori) e “ Affari di famiglia: Il delitto di Sarah Scazzi. Le prove, i depistaggi e le lacrime di plastica” (Aracne Editrice).

Dialoga con l’Autrice Pierangelo Putzolu, Direttore Editoriale di Taranto Buonasera.

Chi è l’assassino?
Come lavora, e ragiona, una criminologa? Quali tracce osserva sulla scena del delitto? Come conduce un interrogatorio? Da quali elementi risale al movente di un omicidio? Come ricostruisce il profilo dell'assassino? Come riconosce i tentativi di depistaggio?

Roberta Bruzzone, criminologa, psicologa forense ed esperta di analisi e ricostruzione della scena del crimine, è stata consulente tecnico in alcuni degli episodi di cronaca nera più rilevanti degli ultimi anni, dalla strage di Erba all'omicidio di Sarah Scazzi. In questo libro ripercorre in prima persona tutte le tappe dei suoi casi più significativi: gli interrogatori, lo studio degli incartamenti, le analisi delle tracce sul luogo del delitto, i ragionamenti per entrare nella testa dell'assassino e risalire, passo dopo passo, al colpevole. I racconti della Bruzzone portano il lettore nel cuore delle dinamiche investigative più sofisticate, e negli anfratti più oscuri dell'animo umano.

Affari di famiglia :Il delitto di Sarah Scazzi. Le prove, i depistaggi e le lacrime di plastica.
"Di Sarah Scazzi si continuerà a parlare a lungo. La vicenda, tra le più controverse nella cronaca recente del nostro Paese, è stata costantemente seguita, commentata e interpretata, da Roberta Bruzzone che in questo libro compie un viaggio meticoloso e preciso all'interno delle prove e delle contraddizioni sia del caso giuridico, che dei suoi controversi protagonisti." (Salvo Sottile. Giornalista, scrittore e conduttore televisivo).

"Per chi fa il mio mestiere, Roberta Bruzzone è un punto di riferimento, è la tua prima telefonata. Le sue analisi sono sempre schiette, appassionate, cristalline. Mai scontate o banali. Puoi anche non essere d'accordo, ma dal confronto con lei esci più lucido." (Carmelo Abbate. Giornalista per il settimanale "Panorama" e scrittore").

Il caso che ha sconvolto l'Italia e ha cambiato per sempre la cronaca nera in un libro-dossier preciso e dettagliato che si legge come un romanzo." (Alessandra Gavazzi. Giornalista per il settimanale “Gente")

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche