Cultura

Musei e parchi, un week-end imperdibile. Tutti gli appuntamenti

Il programma della Soprintendenza nei siti di Taranto e provincia


Il 7 dicembre, prima domenica del mese con ingresso gratuito nei luoghi di interesse culturale statali, il MiBact ha indetto anche la Giornata Nazionale dell’Archeologia, del patrimonio artistico e del restauro, con l’intento di presentare le attività del ministero in tali ambiti.

Nei musei e siti archeologici della provincia di Taranto la Soprintendenza per i Beni Archeologici della Puglia aderisce all’iniziativa secondo il seguente programma.

TARANTO
Museo Nazionale Archeologico (MarTa), via Cavour: alle 9.30, 10.30, 11.30, 12.30 nella Sala degli incontri un archeologo sarà a disposizione dei visitatori interessati (adulti e bambini) per illustrare, attraverso proiezioni di immagini legate al territorio di Taranto “Come l’archeologo opera sul campo, dallo scavo alla fruizione”. Funzionari per le tecnologie, assistenti, restauratori, fotografi saranno a disposizione per illustrare specifiche esperienze dei cantieri di scavo e le tecniche di documentazione e restauro adottate in funzione delle diverse tipologie di reperti confluiti nell’esposizione del Museo. Inoltre sia di mattina che di pomeriggio (dalle 9 alle 12.30; dalle 15 alle 18.30) sarà possibile fruire ogni 30 minuti del Teatro virtuale in cui con il filmato 3D Marta racconta il pubblico potrà immergersi in ipogei funerari inaccessibili e verificare i risultati delle più recenti tecniche di rilievo e rielaborazione di monumenti antichi. Inoltre, alle 17.15 Nova Apulia, concessionario dei Servizi Aggiuntivi al MArTa, effettuerà una visita guidata gratuita (prenotazioni allo 099/ 4538639).

STATTE
Parco archeologico naturalistico “Area megalitica Dolmen di San Giovanni”, via Santa Caterina (l’ingresso al parco è situato circa 1,130 km a sud di Masseria Accetta Grande): alle 9.30, 10.30 e 11.30 visita guidata gratuita al parco. Attività svolta in collaborazione con il Comune di Statte. Un funzionario archeologo, in collaborazione con gli esperti del Centro di Educazione Ambientale “Janet Ross” del Comune di Statte, accompagnerà i visitatori lungo i percorsi del parco, caratterizzati dalla presenza di significative evidenze archeologiche – in particolare due dolmen – e da un contesto naturalistico-ambientale di pregio, intensamente utilizzato dall’uomo in diverse epoche storiche.

MANDURIA
Centro Operativo per l’Archeologia via Piceno (locali ex Pretura): dalle 9,30 alle 12,30 nei locali del Centro Operativo per l’Archeologia il personale della sede sarà a disposizione dei visitatori per illustrare, anche con proiezioni di filmati e di immagini, le moderne tecniche dello scavo archeologico, del rilievo, della documentazione fotografica e del restauro dei reperti. Saranno presi in esame alcuni corredi funerari provenienti da scavi nella città di Manduria con i quali sarà possibile descrivere l’intero percorso conservativo: dall’immagazzinamento alla pulitura, dalla classificazione alla schedatura informatizzata. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche