Cultura

“Un racconto per la città”: il progetto

Il viaggio di Paolo da Taranto


Si è tenuta, ieri mattina, a Palazzo Pantaleo, la conferenza stampa di presentazione del progetto “un racconto per la città”, ovvero “L’immaginifico viaggio iniziatico di Paolo da Taranto, illustre minorita al crocevia dall’alchimia medievale”.

Presentato dall’assessore alla Cultura, Vincenza Vozza e dall’autore dell’iniziativa, Francesco Bailardi, il progetto s’inserisce nell’ambito delle manifestazioni programmate nell’ambito della rassegna “Open days 2015”, promossa dall’assessorato alla Cultura del Comune di Taranto.

Ricordare le radici della Città dei Due Mari e spingere i cittadini a riflettere sulla storia che ha segnato la sua evoluzione, sono i principali obiettivi che Bailardi si propone di raggiungere attraverso il progetto. L’autore, inoltre, indica possibili cambiamenti in grado di far immaginare un futuro migliore per la nostra “Civitas”. Futuro da raggiungere con forza, bellezza e sapienza prendendo “esempio” proprio dal processo di trasformazione alchemica del vile metallo in oro.

Secondo l’autore, Paolo da Taranto –  frate francescano vissuto nel XII secolo – è considerato dagli studiosi del Medioevo un protagonista della scuola di scienziati che si formò intorno al messaggio di San Francesco d’Assisi.

Fu lui ad alimentare il dibattito culturale che contraddistinse – e si formò – durante quell’epoca riuscendo, tra l’altro, a lasciare ai posteri, tramandandola, la sapienza degli antichi e la saggezza dei Maestri all’uomo nuovo del Rinascimento.

Di questo personaggio, a tratti sconosciuto, sono poche le notizie che ci sono pervenute. A parte un profilo che Padre Primaldo Coco disegna del frate nel 1940 su “Il popolo di Roma” quale illustre concittadino che divenne lettore e Maestro d’Assisi.

Bailardi, nel suo racconto apprezzato al premio Cronin 2014 di Savoia, ha immaginato l’incip della vocazione alchemica, sulle sponde del Golfo di Taranto, del minorita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche