Cultura

Taranto palcoscenico del Kibatek Festival

Venerdì 19 febbraio al via la due giorni della 39ª edizione


Si è tenuta la conferenza stampa di presentazione della 39^ edizione del ”Kibatek International Literary Festival”, evento di poesia che per due giorni – a partire da venerdì 19 e fino a sabato 20 febbraio – ospiterà nella nostra città e a Bari venti poeti provenienti da quindici Paesi del mondo.

Nato in Turchia nel 1998, per la prima volta approda in Italia, organizzato dall’associazione culturale “Pablo Neruda”, presieduta da Saverio Sinopoli. A dare il via alla manifestazione, nella mattina del 19 febbraio, a Bari, nel centro polifunzionale dell’Ateneo, sarà l’incontro con il Magnifico Rettore, Antonio Uricchio, che accoglierà ed ascolterà poeti ed accademici, ospiti del Festival.

Realizzato d’intesa con l’Università degli Studi di Bari, il convegno sul tema “Poetry, golden bridges among peoples” rappresenta un importante momento non solo dal punto di vista “poetico”, ma anche sociale, grazie al confronto ed al dialogo che si verranno a creare tra letterati e professori universitari di culture diverse.

Dopo il convegno, gli ospiti faranno tappa nella Valle d’Itria, con sosta ad Alberobello e Martina Franca. Sabato 20 febbraio, invece, alle 18, protagonista sarà la Città dei Due Mari con le sue bellezze ed i suoi segni storico-culturali più importanti.

Dopo una conferenza stampa a Palazzo di Città con il sindaco Stefàno, è prevista una visita al Castello Aragonese e, nel pomeriggio, al Museo Archeologico Nazionale.
Sabato sera l’evento sarà aperto al pubblico: nell’ex caserma Rossarol (in Città Vecchia), il Festival entrerà nel vivo del suo programma con il reading internazionale dei  poeti che partecipano alla manifestazione e che leggeranno, ognuno nella propria lingua, le poesie.

Poesie che, tradotte da Maria Miraglia, direttore letterario del Festival, saranno poi declamate in italiano dagli attori tarantini Miriam Linciano, Rosanna Morrigan Papalia e Adriano Calzolaro.

Questi i poeti ospiti dell’evento: Anand Jernail Singh dall’India, Kemal Beyatli dall’ Iraq, Agron  Shele dall’Albania, Bruma Anca Mihaela dalla Romania, Barry Amy dall’Irlanda, Aida e Ashok Bhargava Ashok  dal Canada, Can Nuri dall’ Olanda, Isik Leyla e Kaplan Mevlut dalla Turchia, Cornelia Marks dalla Germania, Maria Miraglia dall’Italia, Terane  Teran Rahimli da Cipro, Saglam Feyyaz  dalla Turchia, Sevil Ermizade  da Cipro, Takipsilim Penpen Bugtong  dalle  Filippine, Baysak  Kemal dalla Bosnia Erzegovina. E’ prevista anche l’esibizione di artisti pugliesi della musica e della danza: la ballerina classica Roberta Di Laura, il trio musicale Armonie Ensemble, la danzatrice del ventre Miriam Rizzo, il cantante Lorenzo Sermon, il gruppo di pizzica “Selva Cupina”.

Direttore artistico: Massimiliano Raso.

Il manifesto del Kibatek Festival 39 è stato realizzato dagli studenti del liceo artistico Calò-Lisippo.

“Abbiamo iniziato a lavorare a questo progetto una mattina di giugno dello scorso anno – ha dichiarato Saverio Sinopoli – su invito della poetessa turca Leyla Isik, direttrice del Kibatek. Era un’idea entusiasmante realizzare la 39^ edizione per la prima volta in Italia, in Puglia ed a Taranto.

Abbiamo lavorato con passione, mantenendo alti gli standard di qualità del Festival, avendo come Neruda associazione e Kibatek Turchia, partner istituzionali importanti come il Comune di Taranto, il Rettore dell’Università degli Studi di Bari, Puglia Promozione, la Marina Militare ed il Liceo Artistico “Calò-Lisippo”.
Adesso si è giunti alla vigilia di questa manifestazione con due giornate intense di incontri ed eventi letterari, con la poesia al centro di tutto, come strumento di pace, amicizia e fratellanza tra i popoli.

Ecco perchè venti poeti ed ospiti illustri, come Kemal Baysak, Console di Bosnia Herzegovina in Turchia – ha sottolineato Sinopoli – verranno a Taranto dal Canada alla Romania, dall’Albania all’Irlanda, dalla Turchia a Cipro, dall’Azerbajian all’Olanda, dall’India all’Iraq, dalle Filippine alla Germania.

Tutti poeti accreditati ed accademici.

Tra loro c’è anche chi ha scritto oltre 300 libri, come il grande Mevlut Kaplan”.

All’incontro con i giornalisti erano presenti: Saverio Sinopoli, presidente dell’associazione organizzatrice “Pablo Neruda”, la poetessa Maria Miraglia, direttrice letteraria e curatrice della “Antologia poetica”, Massimiliano Raso, Rosalba De Giorgi, presentatrice della serata di sabato 20 e Mauro Tatulli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche