Cultura

​Facies Passionis, la mostra​

Giovedì 1 febbraio l’inaugurazione


Sarà inaugurata giovedì,
1 febbraio, nella Chiesa del
Carmine, la mostra dal titolo “Facies
Passionis”, i volti della Passione, arte,
religiosità popolare e tradizioni che
fino al 4 febbraio, giorno della chiusura,
trasformerà eccezionalmente
il Carmine in un luogo espositivo
per raccontare la Settimana Santa in
Puglia.

Le dieci statue in esposizione giungeranno
in città dalle confraternite della
regione che hanno aderito a questa
prima edizione dell’iniziativa. Si tratta
di simulacri molto rappresentativi
delle varie realtà locali che saranno
esposti alla visione del pubblico attraverso
un percorso guidato. Tutte
quelle statue che, più di altre, sono
oggetto della fede e della devozione
della gente di Puglia.

L’obiettivo è quello di stimolare il visitatore
a riflettere, oltre che preparare
i fedeli al periodo della Quaresima .
Ecco, nel dettaglio, il programma della
mostra: giovedì 1 febbraio – ore 18:
nei saloni dell’Arciconfraternita Maria
SS del Carmine saluto dei Vescovi
alle autorità invitate che interverranno
all’incontro; ore 19: inaugurazione
della mostra nella Chiesa del Carmine;
venerdì 2 febbraio – a partire
dalle 09:00 del mattino e fino alle 22
la mostra resterà aperta al pubblico;
alle 10, al Polo Universitario (in via
Duomo – Città Vecchia), incontro sul
tema “L’arte veicolo di Fede tra mecenatismo
e pietà popolare nell’Italia
Meridionale dal ‘600 ai giorni nostri”.

Interverranno: Eugenio Imbriani
dell’Università del Salento e Sage,
docente di Antropologia Culturale e Storia delle Tradizioni Popolari;
Letizia Gaeta dell’Università del
Salento, docente di Storia dell’Arte;
Don Francesco Martignano, docente
all’Istituto teologico pugliese di Molfetta;
Don Francesco Castelli, docente
dell’Istituto Guardini di Taranto.

Sabato 3 febbraio – Apertura della
mostra alle 09:00, chiusura alle 22;

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche