Cultura

Raccontami la gravina, memoria del paesaggio

Domenica 2 dicembre per il progetto "Monumenti Umani"


Raccogliere immagini per costruire un archivio visivo che possaa narrare il rapprto della comunità con le bellezze naturali del paesaggio. E’ questo l’intento dell’iniziativa “Raccontami la gravina”, che si terrà domenica 2 dicembre (dalle 9.30 alle 13) nella Piazza Vecchia di Ginosa, presso la Pro Loco. Tutta la cittadinanza ginosina e gli amanti del suo paesaggio sono quindi invitati a mostrare e condividere con la comunità le immagini che ritraggono e descrivono l’area delle Gravine, che comprende il profondo Canyon di Ginosa. Ciascun partecipante potrà contribuire con fotografie di famiglia, ritagli di giornale, collezioni pubbliche e private, cartoline e immagini tratte da pubblicazioni di vario genere. I partecipanti saranno poi invitati a raccontare le proprie immagini, perché le narrazioni personali degli abitanti, dei gruppi informali e delle associazioni di Ginosa diventino materia viva e fonte iconografica della ricerca artistica e culturale portata avanti dal progetto “Monumenti Umani”.
Ogni immagine raccolta sarà, infine, riprodotta in digitale, in modo che l’originale sia immediatamente riconsegnato al legittimo proprietario.
Il fine della raccolta pubblica sulla memoria visiva del paesaggio è, come detto, quello di realizzare un archivio visivo, digitale e pubblico, utile alla conoscenza e alla valorizzazione della storia e delle bellezze naturali della città di Ginosa. Tessere un racconto collettivo, a più voci, del territorio che tenga in considerazione il punto di vista dei suoi abitanti, custodi nel tempo del paesaggio antropico e naturale. L’archivio, così costituito, sarà sempre aperto all’implementazione di contenuti da parte dei partecipanti, per stimolare la riflessione e il senso di appartenenza al Patrimonio.
«La raccolta pubblica sulla memoria visiva del paesaggio di Ginosa – sostiene la curatrice dell’iniziativa Michela Frontino – può divenire un punto di partenza importante per acquisire una maggiore consapevolezza del proprio legame con il territorio, stimolando l’osservazione critica e la riflessione sui luoghi in cui viviamo, in una dimensione collettiva e pubblica, tra i cittadini. Da queste premesse, fondate sulla coscienza condivisa delle bellezze e dei limiti del paesaggio, sarà allora possibile pensare ad attività di promozione e valorizzazione dei territori».
Il progetto “Monumenti Umani” promosso dalla Regione Puglia, all’interno del bando “La murgia abbraccia Matera”, intende valorizzare il territorio limitrofo alla Capitale Europea della Cultura, attraverso le storie e le esperienze delle persone, interpretate e raccontate all’interno di lavori artistici e culturali. Una piattaforma digitale raccoglierà i risultati del progetto (fotografie, video e racconti), come strumento di valorizzazione turistica e culturale del territorio.
Il progetto “Monumenti Umani” è realizzato e coordinato da Michela Frontino – Of(f) The Archive, Marco Cardetta e Francesco Dongiovanni – Murex production, e Filippo Tito – Ciclomurgia – 4 cycling and trek
L’evento ha il patrocinio del Comune di Ginosa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche