08 Maggio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 07 Maggio 2021 alle 18:28:42

Cultura

​“Mimosa d’argento 2019” alla tennista Roberta Vinci ​

Saranno assegnate anche diverse pergamene per “Donne in cammino”

Roberta Vinci
Roberta Vinci

Dopo Eva Degl’Innocenti, direttore del Museo Archeologico Nazionale di Taranto “MarTa, “Mimosa d’argento” nel 2018, quest’anno il premio del Comitato Qualità della Vita è andato alla tennista tarantina, Roberta Vinci.

Giovedì, 7 marzo, alle 16,30, la cerimonia di consegna della targa e delle pergamene “Donne in cammino” è in programma all’Istituto Pacinotti, tra momenti di danza e musicali, sfilate di moda e teatrali. Alla manifestazione artistico-musicale dal titolo “Passo dopo passo, il cammino tra ombre e conquiste” interverranno Gina Lupo (presidente Commissione P. O. Taranto), Antonella Demarco (Commissione P.O.), Maria Rosaria Piccinni (ricercatrice), Chiara De Bernardo (DSGA Istituto Pacinotti) e la scrittice Maria Teresa Liuzzi. Il nuovo riconoscimento, “Donne in cammino”, è stato assegnato dal CQV a Dora Tagliente (infermiera), a Silvia Tursi (ostetrica) e per l’impegno nell’ambito universitario a Milly Lacatena e Lucia Pellegrino.

Inoltre, per l’attività giornalistica ad Anna Grazia Angolano, Gabriella Esposito, Francesca Rana, Francesca Ciura, Valeria D’Autilia, Alessandra Martellotti, Rosa Colucci, Monica Arcadio, Maria Musolino, Raffaella Capriglia, Nicla Pastore, Debora Notarnicola, Angela Tanzarella, Tiziana Grassi, Regina Resta, Gabriella Ressa, Lia Buttari, Paola Fornaro, Loredana Nobile, Maristella Massari, Maria Rosaria Gigante, Elena Modio; per la scuola a Maria Lucia Acierno, Anna Settanni, Patrizia Capobianco, Chiara De Bernardo, Angela Santarcangelo, Patrizia Arzeni, Nadia Bonucci; Gabriella Esposito (arsenale); Maria Elisa Basile, Nella Boccuni, settore amministrazione; per l’impegno nelle associazioni a Carmen Galluzzo, Simona Fernandez, Ida Chiatante, Perla Suma, Pina lavecchia, Nunzia Lecce, Giovanna Cavallo, Lucia Parente; infine, alle suore del Sacro Costato e Maria Immacolata.

Per il prossimo anno, il 30°, sarà il risultato di un concorso tra gli studenti ad individuare la donna da premiare. I momenti musicali della serata saran mentre quelli teatrali dalla compagnia “I ragazzi del muretto”. Parteciperanno: il centro studi danza Koros e gli studenti dell’Archimede per le sfilate di moda. Laoratorio sartoriale: progetto “Abiti dal mondo”, associazione “Salam” ONG.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche