Cultura

​Concerto del Lunedì di Passione: c’è la Sastri​

L’8 aprile nella Chiesa di S. Domenico tra musica e testi sacri


Ci sarà anche l’attrice Lina Sastri al tradizionale concerto del Lunedì di Passione in programma l’8 aprile, alle 19,30, nella chiesa di San Domenico.

Ieri la presentazione alla stampa della 47a edizione dell’evento che vede rinnovarsi la collaborazione tra la confraternita Maria SS Addolorata e San Domenico e la Marina Mili­tare di Taranto.

Otto le marce funebri della tradizione tarantina che sa­ranno eseguite dalla Fanfara di Presidio del Comando Marittimo Sud di Taranto, diretta dal maestro Michele di Sabato, tarantino diplomatosi al liceo musicale “Giovan­ni Paisiello”: tra una esecuzione e l’altra sarà, poi, proprio la voce di Lina Sastri a leggere i commenti tratti da testi sacri.

La Fanfara di Presidio del Comando Marittimo Sud Taranto trae origini dalla Banda Centrale della Marina Militare quando, nel 1991, venne trasferita nella sede di Roma portando al seguito molti dei Sottufficiali che ne facevano parte. Al rimanente personale si affiancò dap­prima un piccolo nucleo di marinai che prestavano servi­zio di leva e, successivamente, si unì il personale facen­te parte la Fanfara del Comando in Capo della Squadra Navale, imbarcata all’ora su Nave Giuseppe Garibaldi, raggiungendo così un cospicuo numero di elementi. È formata da musicisti inquadrati nei ruoli di Sottufficiali e Truppa in Servizio Permanente e la direzione è affidata al 1° Luogotenente Michele di Sabato. Sempre alla ricerca del nuovo da offrire a chi ama la musica, e al fine di man­tenere viva la tradizione bandistica italiana, la Fanfara di Presido, oltre all’esecuzione del più classico repertorio di marce, propone una particolare formazione strumenta­le capace di fornire un variegato programma, al fine di far conoscere l’ampio repertorio che spazia dalla musica Originale per Banda, alle trascrizioni di musica Classi­ca alla musica Leggera. La Fanfara è alle dipendenze del Comando Marittimo Sud Taranto e svolge per conto dell’ Amministrazione attività di promozione e rappre­sentanza conservando, pertanto, le tradizioni centena­rie dei corpi Musicali delle Forze Armate, seguitando a pubblicizzare la Marina Militare in ogni manifestazione nell’intera giurisdizione, nonché in numerose occasioni quando richiesto dallo Stato Maggiore.

Nato a Taranto, il Maestro Michele di Sabato intraprende sin da giovanissimo lo studio del clarinetto sotto la guida dei Maestri Michele Martiradonna e Cornelio Martina diplomandosi brillantemente presso il Liceo Musicale “Giovanni Paisiello” di Taranto. Nel 1986 intraprende la carriera militare in qualità di Sottufficiale musicista della Banda Centrale della M.M., prima a Taranto e successi­vamente a Roma, ricoprendo il posto di primo clarinetto. Dopo una breve parentesi di tre anni presso la Fanfara dell’Accademia Navale di Livorno, attualmente è Capo Musica della Fanfara di Presidio del Comando Maritti­ mo Sud di Taranto. Autore di marce, allegre e funebri, nel 2017 concorre al “Concorso delle marce inedite XIV ed.ne” di Mottola con Memoriam, premiata come miglio­re composizione dalla giuria popolare, premio “Franco Leuzzi” e risultando seconda al concorso stesso.

All’incontro con i giornalistim sono intervenuti il padre spirituale della confraternita, mons. Emanuele Ferro, il commissario straordinario, Giancarlo Roberti, il c.f. An­tonio Tasca per la Marina Militare e il Maestro Giuseppe Gregucci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche