Cultura

​Concerto di gala con Vladimir Ashkenazy​

Insieme al figlio Vovka festeggerà gli Amici della Musica


Concerto di gala con uno dei più grandi pianisti del nostro tempo, Vladimir Ashkenazy, al Teatro Orfeo, a Taranto per festeggiare il prossimo 16 aprile la stagione degli Amici della Mu­sica “Arcangelo Speranza”, quest’anno alla sua 75A edizione.

Insieme a lui si esibirà il figlio Vovka; il recital per due pianoforti prevede l’ese­cuzione di musiche di Schubert, Brahms, Ravel e Rachmaninov.

Ashkenazy è considerato uno dei maestri assoluti degli ottantotto tasti. Mise già un piede nell’Olimpo del pianismo mondiale nel lontano 1955, quando a diciassette anni arrivò secondo al concorso Chopin di Varsavia, il più prestigioso in assoluto. Il grande Arturo Benedetti Michelangeli lo voleva vincitore. Per protesta si rifiu­tò di firmare il verdetto. L’anno dopo Ashkenazy vinse a Bruxelles il Concorso Regina Elisabetta. E fu la definitiva con­sacrazione internazionale.

Dal quel momento la carriera del musi­cista russo, anche straordinario direttore d’orchestra, non ha conosciuto soste. In­terprete fra i più amati, soprattutto delle musiche di Rachmaninov e Chopin, ma anche di Bach, Beethoven e Ciaikovskij, ha tenuto migliaia di concerti nei teatri più famosi ed ha venduto oltre 40 milioni di dischi. Numeri da rock star più che da pianista classico.

A Taranto si ascolteranno la Fantasia D 940 di Schubert, i sedici Valzer op. 39 di Brahms, La valse di Ravel e la Suite n. 1 op. 5 di Rachmaninov.

Il debutto di Vovka nel Primo concerto per pianoforte e orchestra del composi­tore russo è avvenuto al Barbican Centre con la London Symphony diretta da Ri­chard Hickox. E a una splendida carriera da solista Ashkenazy junior affianca i concerti con il padre. Insieme hanno an­che realizzato importanti incisioni disco­grafiche, come i quattro cd per la Decca dedicati a Bartók, Chopin, Rachmaninov e Schumann. Insomma, due generazioni a confronto. Anche sul leggio: Vladimir con lo spartito tradizionale, Vovka che legge la musica da un tablet.

Costo del biglietto: euro 28,00 (platea e prima galleria); euro 23 (seconda galleria); euro 15,00 (terza galleria). Info e prevendite presso la sede degli Amici della Musica, in via Toscana n. 22/a (tel. 099.7303972), Box-Office di via Nitti n. 106/a (tel. 099.4540763) e Basile Strumenti Musicali – via Mat­teotti n. 14 (tel. 099.4526853).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche