21 Giugno 2021 - Ultimo aggiornamento il: 21 Giugno 2021 alle 19:30:12

Politica

I dubbi di Stellato: “Lasciare l’Udc? Sto riflettendo”

L'assessore al Decentramento medita sul suo futuro politico


“Sono sereno. Continuo a lavorare per l’Amministrazione comunale. La politica, in questo momento, non mi interessa”.
Dichiarazioni di circostanza, quelle rilasciate dall’assessore al Decentramento Massimiliano Stellato, che però non fanno altro che alimentare le voci che si rincorrono nei corridoi di Palazzo di Città: presto l’assessore potrebbe lasciare l’Udc per seguire l’ex coordinatore regionale dello “scudo crociato”, Angelo Sanza, nel Centro Democratico. Un “cambio di casacca” che eviterebbe una più che probabile revoca della delega.

Stellato starebbe anche provvedendo a costruire un gruppo capace di sostenerlo in Consiglio comunale. A riguardo arriva la smentita di Giovanni Ungaro: “non andrò mai a sinistra” assicura il consigliere. Le conferme (quelle che contano) arrivano da Stellato.

Assessore, da oggi a domenica, a Chianciano, c’è la Festa Popolare dell’Udc. Ha impegni per questo week-end? 
“Sì. Non andrò a Chianciano per impegni di natura personale”.

La sua assenza potrebbe segnare il definitivo addio all’Udc ed il passaggio nel Centro Democratico?
“Ho tanti amici nell’Udc, così come ho tanti amici nel Centro Democratico. Sanza, ad esempio, è da anni un mio caro amico”.

Quindi seguirà le sue orme?
“E’ una riflessione che c’è stata e che è attualmente in corso. Nei prossimi giorni si vedrà. Se prenderò una strada diversa comunicherò immediatamente tutto al sindaco. Ad ogni modo, ripeto, il mio unico obiettivo è quello di continuare a lavorare al servizio della città”.

Sono in molti a credere che lei sia impegnato a costituire un nuovo gruppo in Consiglio comunale.
“Non so niente di questo”.

Addirittura si farebbero già i nomi di Gina Lupo (Costruire Politica) e Paolo Ciocia (Api)…
“Ho sentito Lupo e Ciocia negli ultimi giorni ma per questioni di natura amministrativa. Niente che abbia a che fare con la politica. Certo, con loro c’è un buon rapporto. Siamo stati eletti assieme nell’Udeur nella scorsa consiliatura. Ma per il momento non c’è nulla”.
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche