19 Giugno 2021 - Ultimo aggiornamento il: 18 Giugno 2021 alle 18:23:13

Politica

Guerra delle poltrone, il Sindaco Stefàno vuole i “superpoteri”

Pronto a tenere per sé le deleghe dei tecnici


Ogni supereroe ha i suoi superpoteri. In questo caso, però, si tratta “solo” del sindaco Ippazio Stefàno (nella foto) che, purtroppo per lui, non ha nè la stazza, nè il mantello, ma vorrebbe comunque i “superpoteri”.

Veniamo ai fatti che, per il momento, possiamo raccontare solo riportando ciò che si sussurra nei corridoi di Palazzo di Città.
Il cambio di casacca dell’assessore al Decentramento Massimiliano Stellato, passato dall’Udc a Centro democratico, potrebbe spostare gli equilibri della maggioranza stefaniana.


Ad ore, i consiglieri comunali dello “scudo crociato” Salvatore Brisci e Valerio Lessa, saliranno la scalinata del municipio per incontrare il sindaco e chiedergli la sostituzione di Stellato, che nel frattempo ha portato con sè, nel partito di Bruno Tabacci, l’ex presidente del Consiglio comunale Gina Lupo.

Le voci (per alcuni messe in giro in maniera strumentale, per altri una traccia del reale intento di Stefàno) riguardanti un presunto ritiro della delega ai Servizi Sociali, al momento nelle mani di Lucia Viafora, potrebbero dare il via libera al rimpasto di Giunta. Ma per molti, Stefàno avrebbe rassicurato sia la Viafora che Sel, circa la prosecuzione del mandato conferito all’assessore e avrebbe messo in chiaro che, almeno fino a dicembre, non ci sarà alcun rimpasto.

Ma veniamo ai “superpoteri”. Il 4 ottobre scadrà il mandato degli assessori tecnici Alessandro Spinelli e Giorgia Strippoli che dopo sei mesi torneranno alle rispettive professioni. A differenza di quanto sembrava profilarsi, però, non ci sarà alcun passaggio di consegne tra “tecnici”. Sembra, infatti, che il sindaco abbia espresso la volontà di tenere per sè, oltre al Bilancio, anche il pacchetto delle deleghe fino ad oggi in mano a Spinelli e Strippoli, ovvero: Patrimonio, Mobilità, Centro Storico, Politiche Comunitarie, Pubblica Istruzione, Cultura, Università, Beni Culturali.

Solitamente, i “supereroi” hanno un assistente (per Batman, ad esempio, c’è Robin). Un aiuto che il sindaco Stefàno ha sempre rifiutato, visto che non ha mai nominato un vicesindaco. Forse scottato dal primo mandato, quando a succedersi, alla seconda carica del Comune, furono Gaetano Carrozzo, Alfredo Cervellera e Gianni Cataldino.

Le polemiche che susciterebbe l’eventuale “accentramento” di poteri nella mani del sindaco andrebbe a fare il paio con le pretese dell’Udc che chiederà la sostituzione di Stellato. Riusciranno i nostri eroi… ad evitare la crisi di governo? La risposta nelle prossime puntate.
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche