25 Giugno 2021 - Ultimo aggiornamento il: 24 Giugno 2021 alle 18:55:18

Politica

Altro che “moderati”. E’ guerra per la poltrona

L’assessore Stellato sulla graticola. Spuntano Agliata e Cavallo


Lasciare la poltrona? Sì, ma non all’Udc. Sembra essere questo il principale obiettivo di Massimiliano Stellato, assessore comunale al Decentramento, che vede traballare il suo incarico nella Giunta guidata da Ippazio Stefàno.

Nei giorni scorsi, i consiglieri comunali dell’Udc hanno chiesto al sindaco la sostituzione di Stellato che, nel frattempo, ha lasciato lo “scudo crociato” preferendo la nomina di coordinatore provinciale di Centro democratico, il partito guidato da Bruno Tabacci e Angelo Sanza.


Tra le richieste del capogruppo Udc Salvatore Brisci e del consigliere Valerio Lessa quella di nominare un assessore “esterno”. Una proposta che, secondo indiscrezioni, non metterebbe d’accordo le differenti anime presenti nel partito di Casini. Tra le indiscrezioni che continuano a circolare con una certa insistenza in città, quella di un coinvolgimento, nell’eventuale nomina di un assessore Udc, dell’ex segretario generale dell’Autorità portuale Angelo Agliata. Altri, invece, vedrebbero in quella postazione Gianna Cavallo, per anni responsabile del settore Pari Opportunità del partito, prima dei non eletti alle ultime elezioni Amministrative.

Ma tra repentine smentite e conferme ufficiose, c’è chi continua a lavorare (nell’ombra) per rinforzare il proprio schieramento.

L’obiettivo? Dimostrare al sindaco di possedere un consenso difficilmente riscontrabile in altri. Anche per questo, Massimiliano Stellato potrebbe incamerare l’apprezzamento di consiglieri comunali che vestono altre casacche. E’ il caso di Ernesto D’Eri, consigliere comunale dell’Italia dei Valori e di Francesco Venere, consigliere “indipendente” eletto nelle fila di Sel. Per loro, che sarebbero pronti ad attestare stima e vicinanza all’assessore Stellato, non è in programma alcun passaggio in Centro democratico.

Discorso differente per Paolo Ciocia. L’ex assessore alla Cultura, eletto nella lista di Api, vorrebbe tornare in Giunta. Stellato, sarebbe anche disposto a cedergli la poltrona, ma non subito. Lavorando di fioretto, l’intento sarebbe quello di evitare una sostituzione in favore dell’Udc. Quindi, tutto rinviato al mese prossimo, quando il sindaco Stefàno potrebbe procedere ad un rimpasto. Nel caso in cui Ciocia diventasse assessore per conto di Centro democratico, Stellato si occuperebbe di rinforzare il partito in vista delle elezioni regionali.

In Consiglio comunale, al posto di Ciocia, subentrerebbe Daniele Cazzolla. Si tratta, guarda caso, dell’ex coordinatore provinciale di Centro democratico.

Ma nessuno, finora, ha fatto i conti con le reali intenzioni del sindaco Stefàno che, almeno finora, sull’argomento ha preferito glissare.
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche