29 Gennaio 2022 - Ultimo aggiornamento il: 28 Gennaio 2022 alle 22:49:00

Politica

Stellato accusa: “Stefàno? Che caduta di stile”

L’assessore al Decentramento commenta la sua esclusione dalla Giunta: “Qualche partito tira il sindaco per la giacchetta”


“Noi abbiamo sempre avuto rispetto e abbiamo garantito lealtà a questa amministrazione ma il fatto di aver appreso direttamente dai giornali dell’esclusione del nostro partito dalla nuova Giunta è sicuramente una caduta di stile”.

Formalmente è ancora assessore al Decentramento ma, sostanzialmente, Massimiliano Stellato è stato estromesso dall’Esecutivo. Nel corso dell’intervista rilasciata ieri a Buonasera Taranto, infatti, il sindaco Stefàno ha ufficializzato che il segretario provinciale di Centro Democratico, così come l’attuale assessore ai Servizi Sociali, Lucia Viafora, non faranno parte della nuova Giunta. Il primo cittadino, nelle prossime ore, presenterà la sua squadra. Tra le novità Vincenzo Di Gregorio (Pd), due tecnici in arrivo dal mondo universitario tarantino ed un assessore in quota Udc che, con tutta probabilità, sarà individuato e nominato in un secondo momento.
Oggi, però, è il giorno delle “reazioni” alle decisioni assunte dal sindaco. Per questo abbiamo intervistato proprio Stellato, uno degli esclusi dal nuovo Esecutivo.

Il sindaco le aveva già comunicato la sua decisione?
“A dire il vero non ho ancora ricevuto una formale comunicazione. Mi sarei aspettato, prima di leggerlo sul giornale, che il sindaco convocasse il partito per comunicare le sue decisioni. Insomma, mi aspettavo che, prima di mettere un partito fuori dalla Giunta, sentisse il bisogno di confrontarsi con il segretario ed il capogruppo in Consiglio. Invece, non è andata così”.

Dal punto di vista amministrativo, crede di meritare questa esclusione?
“Assolutamente no. Anche nelle dichiarazioni che il sindaco ha rilasciato durante dell’intervista, si è dimostrato addolorato per la scelta. Ovviamente resto dell’avviso che non si possano prendere decisioni simili soltanto perché qualche partito ti tira per la giacchetta. Detto questo continuiamo ad aspettare la convocazione del sindaco”.

Dal punto di vista politico, invece…
“Il sindaco fa le sue scelte, nulla da discutere. La legge è dalla sua parte. Ma sul piano politico la storia è diversa. Lunedì, a Bari, parteciperemo al tavolo regionale del centrosinistra assieme a tutte le forze della coalizione. Anche per questo trovo assurdo che Centro Democratico non sia rappresentato all’interno della Giunta comunale”.
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche