08 Maggio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 08 Maggio 2021 alle 08:30:10

Politica

SeL, è “guerra” a colpi di lettere

Continuano a soffiare venti di bufera all’interno del partito vendoliano


Prima la lettera di Cervellera a Vendola, poi quella di Cavallo ai “”compagni di Sel”. Continuano a soffiare venti di bufera all’interno del partito vendoliano.

Nei giorni scorsi abbiamo pubblicato le lettera con la quale il consigliere regionale Alfredo Cervellera si smarca dal sostegno a Dario Stefàno, in vista delle primarie del centrosinistra del 30 novembre, appoggiando invece la candidatura di Michele Emiliano.

Oggi, la risposta a Cervellera ad opera di Mino Cavallo, coordinatore del circolo Sel, Jerry Masslo.

“Sulla questione procedurale sono certo che, probabilmente nella competente sede, risponderà il compagno Maurizio Baccaro quale coordinatore provinciale. Dal canto mio, quale contemporaneo e presente sul luogo, posso dire che tutti i presenti erano certamente di Sel e che il voto finale, su cui si sono espressi solo gli aventi diritto e che, francamente mi è sembrato fossero ben più di un quarto e che l’unanimità è stata registrata in relazione ai presenti. D’altro canto, diciamocela tutta, possiamo (ed altre volte lo abbiamo fatto) ripetere quel voto cento volte ed il risultato non cambierebbe. Non è accettabile invece che proditoriamente e strumentalmente si cianci ancora di candidature calate dall’alto. Chi era presente all’ultima assemblea regionale sa bene che non è così, tali e tanti sono stati gli interventi di sostegno alla candidatura di Dario; si è parlato anche di egemonia gramsciana ma forse stiamo volando troppo alto. Particolare importante invece e che nessun’altra candidatura sia stata o si sia proposta e questo vorrà pur dire qualcosa. Ma, come sempre, il problema è di merito e riguarda Sel partito e questi dieci anni splendidi di governo della Regione”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche