01 Agosto 2021 - Ultimo aggiornamento il: 01 Agosto 2021 alle 22:53:00

Politica

All’Amiu scatta la censura

Il presidente Terracciano avverte i dipendenti: Indagheremo sulla fuga di notizie


«L’azienda intende avviare indagini per verificare le fonti di notizie pubblicate su quotidiani ad ampia diffusione locale e a tal proposito suggerisce il massimo riserbo su quanto appreso, in virtù del rapporto lavorativo in corso».

Il messaggio affisso sulla bacheca dell’Amiu suona come un “avviso ai naviganti” ma ha il sapore della censura. I “naviganti” in questo caso, sono gli oltre 500 dipendenti dell’ex municipalizzata che continuano a vivere mesi d’angoscia per le sorti dell’azienda, alle prese con debiti per svariati milioni di euro.

Ai dipendenti si comunica «che la diffusione di notizie, dati o documenti, nell’esclusiva disponibilità del patrimonio aziendale, costituisce illecito disciplinare ai sensi del vigente Contratto collettivo nazionale del lavoro».

I vertici dell’azienda che si occupa della raccolta dei rifiuti, giusto per evitare fraintendimenti, precisano che «nel caso di mancato rispetto della suddetta comunicazione, saranno adottati tutti i provvedimenti previsti dalla normativa in materia».

E, per essere proprio sicuri che il messaggio sia recepito da tutti, la lettera, che riporta la data del 25 gennaio, sarà allegata alle buste paga che a breve saranno consegnate a tutti i dipendenti. La “comunicazione del Cda” contiene, però, un’ulteriore spunto di novità. Sì, perchè la missiva è firmata dal “presidente del Cda dott. Giuseppe Terracciano”. Con tutta probabilità, quindi, il sindaco Ippazio Stefàno ha proceduto alla nomina del professionista napoletano (già scelto come consigliere del Cda) dopo la rinuncia dell’avvocato barese Riccardo Leo Guaricci.

Anche se, attualmente, sul sito istituzionale dell’Amiu, tra gli “organi societari” figurano ancora i nomi del vice-pre-sidente (facente funzioni) Rosa De Benedetto e del consigliere Carmine Pisano.
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche